Carlo Ancelotti

Le radio romane sono un elemento imprescindibile per molti tifosi giallorossi. Un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia: una schiera di giornalisti, ex giocatori e opinionisti pronti a commentare ogni vicenda della squadra capitolina. “Etere giallorossa” vi farà conoscere tutto questo: sarà una passeggiata tra le principali emittenti radiofoniche dedicate alla Roma.

Alessandro Austini (Teleradiostereo 92.7): “Nainggolan? Non si tratta di una lesione vera e propria, è un’elongazione. Questo spiegherebbe perché potrebbe recuperare per il derby a 9 giorni dal suo infortunio. Le sensazioni restano positive. Bisogna capire che progressi farà ma Di Francesco difficilmente si sbaglia: se gioca è perchè sta bene, la sua scelta sarà una garanzia. Bisogna vedere anche come tornano gli altri nazionali. Manolas, ad esempio, non si è allenato nemmeno ieri”

Franco Melli (Radio Radio 104.5): “Bisognerà vedere come i giocatori della Roma e della Lazio che sono andati in Nazionale reagiranno nel derby alla batosta dell’eliminazione ai mondiali. La squadra che riesce meglio a reagire sarà sicuramente favorita nella stracittadina”.

Riccardo Angelini (Teleradiostereo 92.7): “Avere De Rossi come capitano della Roma per me è motivo di orgoglio. Lui ha messo la Nazionale al primo posto, anche a discapito di rimanere in panchina. Ogni volta che Daniele parla, puntualmente interpreta il pensiero del tifoso romanista”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio 104.5): “Sarà un gran bel derby: i giocatori sono tutti forti e in condizione, sarà una bella partita. Non capisco perché Ventura non abbia schierato Florenzi anche nella partita d’andata”.

Roberto Renga (Radio Radio 104.5): “Giocatori, spettatori: tutti si guarderanno in faccia prima del derby, sapendo di avere una Nazionale che non andrà al Mondiale. Non mi è piaciuto nessuno dei giocatori di Roma e Lazio impegnati in Nazionale. Manolas – eliminato con la Grecia – vive lo stesso stato d’animo di De Rossi, Florenzi ed El Shaarawy”.

Furio Focolari (Radio Radio 104.5): “Se Tavecchio volesse rimanere a capo della Federcalcio, va bene, restasse. Ma che figura di m**** ci farebbe con tutto il mondo? Una figuraccia colossale. Qui bisogna cacciare tutti, va riformato l’intero sistema. Se siamo delusi noi, figuriamoci i giocatori che erano lì. De Rossi, Florenzi, El Shaarawy, Immobile e Parolo sono reduci da una batosta che può influire nel derby di sabato. La presenza o meno di Nainggolan sposterà molto nella stracittadina”.

Fernando Orsi (Radio Radio 104.5): “I giovani devono prendere esempio da De Rossi, Buffon e Barzagli: tre giocatori professionali che hanno detto basta alla maglia azzurra, dando però tutto fino alla fine. Abbiamo criticato Ventura per non aver schierato Insigne, El Shaarawy e altri giovani: adesso spetta a loro cambiare in campo questo calcio e prendersi le loro responsabilità nel futuro azzurro. Ancelotti? Se si vuole rinnovare il calcio per me è una soluzione sbagliata: servono tecnici con idee nuove, come Di Biagio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA