Davide Nicola

TORINO-ROMA 3-1 NICOLA – Davide Nicola, allenatore del Torino, ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo la vittoria dei granata contro la Roma per 3-1. Queste le sue parole:

NICOLA A SKY SPORT

“Oggi sono contento per Zaza, ma trovare qualcuno che non ha dato un grande contributo è difficile. Bravi loro, ora dobbiamo recuperare velocemente e dobbiamo essere sul pezzo”.

Abbiamo l’impressione che il suo percorso sia quasi programmato e abbia finalmente dato risultati…
Certo, ci siamo sempre concentrati sul percorso che ci può portare a raggiungere la salvezza. L’unica cosa che puoi controllare è proprio il percorso, già con Inter e Juve avevamo fatto prestazioni importanti. Oggi è arrivata la prima vittoria con una big, ci da consapevolezza ma ora dobbiamo pensare a mercoledì.

Verdi la odia perché lo schiera a centrocampo?
Non credo che Verdi mi odi, credo che si accorgerà presto che è la collocazione migliore per lui.

Cosa ha detto ai giocatori a fine partita?
Avevamo parlato di fare una partita con un grande livello di energia, verifichiamo semplicemente quello che ci diciamo in settimana. La squadra deve assumere senso di auto efficacia, ha qualità e deve metterle in campo senza essere schiava di ciò che può accadere. Al di là di una partenza non perfetta, ci siamo avvicinati all’idea che io ho di questa squadra.

NICOLA A TORINO CHANNEL

“I ragazzi hanno interpretato al meglio la partita contro una grande squadra. Eravamo sereni perché c’era produzione di gioco. Dobbiamo stare attenti un po’ agli equilibri. Siamo stati bravi nel secondo tempo a trovare gli equilibri. I ragazzi hanno disputato una grande partita. La convinzione di poter fare il risultato l’abbiamo avuta da subito. Sono già due settimane che i ragazzi si stanno allenando con grande energia e dedizione. L’alternanza dell’attacco in profondità o di ricorrere a cross laterali, il coraggio nelle marcature preventive, ci ha fatto rientrare tra il primo e il secondo tempo quasi scontenti perché stavamo peccando di equilibri ma eravamo convinti di fare la giusta prestazione per portare a casa punti. Sul 2-1 la squadra teneva il campo, anche se gli altri hanno avuto le loro occasioni per pareggiare. Non è che mi accorga molto quando alleno i ragazzi durante la partita del risultato finale da raggiungere, ma cerco di focalizzare quello che dobbiamo fare in quel momento”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA