Josè Mourinho

ULTIME NOTIZIE EURO 2020 ITALIA INGHILTERRA MOURINHO – Josè Mourinho torna a scrivere per il Times. E commenta la finale persa dall’Inghilterra contro l’Italia che ha regalato il titolo agli azzurri:

“Possiamo analizzare molto, ma è una questione di dettagli. Quando l’Inghilterra era in vantaggio per 1-0, c’è stato uno scontro con Raheem Sterling in area che per me è più un rigore di quello dato in semifinale. Se l’avessero dato potremmo parlare di una storia molto diversa”.

“Nella ripresa l’Italia ha tenuto palla e l’ha nascosta. Hanno il talento per farlo, soprattutto con l’uscita di Ciro Immobile e con un centrocampista in più come Cristante. La fiducia sale per una squadra e scende per l’altra e poi il pareggio arriva da una situazione inaspettata di calcio da fermo, dove l’Inghilterra era stata dominante. Penso che l’Italia abbia beneficiato di un certo status e dell’esperienza accumulata”.

“Gareth Southgate ha fatto un lavoro straordinario. Più che con i rigori — perché sono uno specialista del fallimento in quelli — possiamo guardare l’angolo Italia proprio verso la fine, quando Gareth toglie Henderson e Kyle Walker per far entrare Sancho e Rashford. Ha lasciato l’Inghilterra esposta in area e l’Inghilterra è stata fortunata a non perdere prima di andare ai rigori. È una cosa basilare e non credo che lo farà di nuovo. I migliori del torneo? Scelgo sempre un vincitore per il giocatore del torneo, e sono d’accordo con la decisione Uefa di Gianluigi Donnarumma. Non ha commesso un solo errore da portiere e ha fatto la parata decisiva che ha regalato il trofeo all’Italia. Per l’Inghilterra, direi Walker”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA