Belgio-Italia 1-2

ULTIME NOTIZIE EURO 2020 BELGIO ITALIAL’Italia vola in semifinale degli Europei. Gli azzurri hanno battuto il Belgio ai quarti della competizione per 2-1, grazie alle reti di Barella e Insigne nel primo tempo. Per i Diavoli Rossi Lukaku è andato a segno su rigore poco prima dell’intervallo. La prossima sfida degli uomini di Mancini sarà contro la Spagna, che oggi ha battuto ai rigori la Svizzera.

Parte il Belgio in attacco che si rende subito pericoloso con Lukaku. Bravo Donnarumma ad uscire e anticipare l’attaccante. Al 13′ l’Italia va in vantaggio con Bonucci ma il VAR richiama l’arbitro per un fuorigioco e così Vincic annulla la rete. I Diavoli Rossi prendono coraggio e si rendono pericolosi: Donnarumma si allunga sul tiro potente e preciso di De Bruyne, mandando in calcio d’angolo. Tre minuti più tardi Lukaku prova il tiro dal limite dell’area, cercando l’angolino: Donnarumma col guantone salva ancora una volta la porta azzurra.

Al 31′ finalmente l’Italia sblocca la partita con una grande rete di Barella, che in area si libera di Vermaelen e Hazard e la mette alle spalle di Courtois. Al 44′ arriva anche il raddoppio azzurro con Insigne che col suo marchio di fabbrica, il tiro a giro, segna il secondo gol dell’Italia. Un’ingenuità di Di Lorenzo su Doku, una spinta di troppo in area, fa sì che l’arbitro chiami il calcio di rigore per il Belgio, realizzato da Lukaku.

Nella ripresa il Belgio si fa sempre più pericoloso: ancora una volta Doku impensierisce Donnarumma. L’Italia chiede un calcio di rigore per un contatto tra Jorginho e De Bruyne ma l’arbitro lascia correre il gioco. Gli azzurri rischiano di prendere gol quando Lukaku a porta sguarnita non riesce a trovare con la testa l’impatto col pallone, mentre Hazard ci prova col tacco ma non inquadra la porta.

Al 76′ accade quello che tutti speravano non succedesse: su uno scatto, Spinazzola si infortuna e lascia il campo in barella, in lacrime. Per il terzino della Nazionale e della Roma si tratta di una rottura del tendine d’Achille, sarà fuori per circa 4 o 5 mesi. L’Italia si qualifica alla semifinale degli Europei e se la dovrà vedere contro la Spagna ma senza uno dei migliori giocatori: Spinazzola, premiato due volte come man of the match, termina in anticipo la competizione.

BELGIO (3-4-2-1): Courtois; Alderweireld, Vertonghen, Vermaelen, Meunier (70′ Chadli, 73′ Praet), Tielemans (70′ Mertens), Witsel, T.Hazard; De Bruyne, Doku; Lukaku. A disp.: Kaminski, Sels, Boyata, Denayer, Trossard, Batshuayi, Benteke, Carrasco, Dendoncker. All.: Martinez

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Spinazzola (79′ Emerson); Barella, Jorginho, Verratti (73′ Cristante); Chiesa (90′ Toloi), Immobile (73′ Belotti), Insigne (79′ Berardi). A disp.: Sirigu, Meret, Acerbi, Locatelli, Pessina, Bernardeschi, Bastoni.

Arbitro: Vincic (Slo).  Guardalinee: Klancnik (Slo) e Kovacic (Slo). IV Uomo: Rapallini (Arg). VAR: Dankert (Ger). AVAR: Fritz (Ger), Gittelmann (Ger), Gil (Pol).

Ammonizioni: Verratti (I), Tielemans (B), Berardi (I) 

Marcatori: 31′ Barella (I), 44′ Insigne (I), 46′ Lukaku rig. (B)

© RIPRODUZIONE RISERVATA