Manolas: “Siamo giovani, serve pazienza”

598
Kostas Manolas

ROMA REAL MADRID MANOLAS – Kostas Manolas, difensore della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo la sconfitta in Champions League per 2-0 contro il Real Madrid.

MANOLAS A SKY SPORT

Non può bastare un gol per spegnersi.
È vero, la prima neanche era un’occasione perché è stata un’azione sfortunata e hanno fatto gol. Noi abbiamo sbagliato 3-4 occasioni chiare e non abbiamo segnato. Dopo i gol siamo calati ed è arrivata questa sconfitta.

Ci sono dei lati positivi: la qualificazione e il primo tempo nel quale avete messo sotto il Real con una squadra giovane.
Siamo una squadra giovane e dobbiamo avere pazienza, ci serve esperienza. Abbiamo visto che eravamo superiori e non abbiamo sfruttato le occasioni. Quando giochi contro il Real Madrid, che è tre volte di fila campione d’Europa, può succedere che paghi…

Senza Manolas la Roma non otterrebbe i risultati che ottiene. Possiamo solo farei i complimenti.
Grazie mille.

È partito un po’ più lentamente, sta ritrovando la condizione? Era distratto dal mercato?
Il mercato non mi interessa, sto bene alla Roma. Sto facendo una buona stagione, ma non serve di uno o due giocatori, dobbiamo trovare continuità come squadra. Siamo giovani e dobbiamo avere pazienza. Dobbiamo ripartire dal primo tempo, c’è una grande partita contro l’Inter.

Ora è tornato ad ottimi livelli.
Io ti devo solo ascoltare (riferito a Capello, ndr). Sei stato un ottimo allenatore, spero di aiutare la squadra ad ottenere i risultati e ad entrare nei primi quattro posti.

MANOLAS A ROMA TV

Abbiamo iniziato bene facendo un ottimo primo tempo ma non abbiamo sfruttato le nostre occasioni che sono state importanti. Loro non hanno fatto niente, poi su una palla sfortunata abbiamo preso gol. E’ inspiegabile il calo che abbiamo avuto.

Tra il primo e il secondo gol il momento cruciale, voi difensori correvate indietro.
Quando abbiamo preso il gol c’è stato un calo che non so spiegare. Quando prendi gol devi avere più rabbia e devi andare a riprendere la partita, nel primo tempo siamo stati superiori ma quando non sfrutti le occasioni le grandi squadre come il Real Madrid vengono fuori.

Calo dovuto anche ai tanti giovani in campo?
Sì, siamo giovani e dobbiamo avere pazienza. Possiamo crescere di più, non siamo quelli del secondo tempo. Siamo una squadra forte che deve continuare ad avere le prestazioni del primo tempo per ottenere risultati. Se entri, prendi gol e cali così diventa dura.

Voi comunicate come reagire quando succedono queste cose? Come vi parlate?
Noi più esperti cerchiamo di aiutare i giovani per non calare la concentrazione e avere più fiducia per tutta la squadra. Ma siamo stati tutti sottotono nel secondo tempo, non deve succedere. Ok che giocavamo con il Real ma non possiamo dire che sono stati superiori. Bisogna dire la verità. Queste occasioni che sbagliamo noi, senza dare la colpa a nessuno perché siamo tutti colpevoli, succedono una volta su mille azioni e uguale il gol che fanno loro. Il calcio è così, ma non bisogna calare la concentrazione, devi avere fiducia e andarli a prendere in alto. Siamo givoani ma non dobbiamo sempre avere alibi, dobbiamo dare di più e arrivare a dei risultati. Siamo la Roma.

Ora l’Inter.
Partita difficile, l’Inter sta facendo bene. Noi dobbiamo concentrarci sul nostro lavoro, abbiamo tante assenze ma dobbiamo dare tutto per dare soddisfazione a questo pubblico fantastico. Li ringraziamo che erano qui a sostenerci oggi, spero che gli daremo delle soddisfazioni in futuro.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA