Alan Ruschel

Alan Ruschel ha parlato al termine dell’amichevole tra Roma e Chapecoense. Queste le sue dichiarazioni:

RUSCHEL A SKY SPORT

Ci racconti le emozioni di questa notte?
Una notte speciale ed unica. Sono felice per l’affetto ricevuto e per il gol. Voglio ringraziare Roma e l’Italia.

Come immagina il suo futuro?
Ho dimostrato che posso giocare ancora, il mio obiettivo è crescere e tornare a livelli alti.

Lei ha detto che non vuole pietà ma si vuole riaffermare come giocatore per onorare la memoria dei compagni scomparsi.
Non chiedo pietà da nessuna parte. Ogni giorno lotto per riaffermarmi e voglio giocare solo se lo merito.


RUSCHEL IN ZONA MISTA

Sulla partita.
E’ stata una serata unica, fantastica per me, tornare a giocare prima con il Barcellona e poi con una grande squadra come la Roma, tornare a giocare di nuovo e a fare gol. Sono davvero felice.

Il significato della vita?
Bisogna cercare di approfittare ogni minuto che la vita ti offre, non lasciare niente per dopo.

Hai ricevuto prima l’ovazione del Camp Nou e oggi dell’Olimpico…
Sono felice per ricevere l’affetto della gente, devo solo dire grazie per tutto questo.

Porterai questo affetto in Brasile?
Il ricordo di aver giocato contro fuoriclasse del calcio. Ogni volta si impara qualcosa, a prescindere dal risultato.

L’incontro con il Papa
Un momento bellissimo. Un altro regalo che Dio mi ha dato. Sarà un ricordo che porterò sempre con me.

FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SCARICA L'APP DI ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID