Roma, lo spettro di Paulo Sousa su Di Francesco. E Monchi è pronto alle dimissioni

388
Paulo Sousa

NOTIZIE DI FRANCESCO PAULO SOUSA – La sconfitta della Roma a Udine potrebbe essere la goccia che ha fatto traboccare il vaso. La posizione di Eusebio di Francesco sulla panchina giallorossa pare essere sempre più in bilico. Prima di intervenire a gennaio per eventuali innesti di calciomercato, la Roma potrebbe valutare una sorta di piano B qualora il tecnico abruzzese dovesse continuare a non convincere.

D’altronde i giallorossi non partivano così male addirittura dalla stagione 2011/12, ai tempi di Luis Enrique, una delle annate peggiori dell’epoca recente romanista.

Si, ma con chi sostituire Di Francesco? L’unica soluzione plausibile sembra legata a Paulo Sousa. L’ex tecnico della Fiorentina è attualmente libero dopo essere stato esonerato un paio di mesi fa dai cinesi del Tianjin Quanjian e, nelle settimane scorse, si è detto lusingato dal presunto interesse della società.

Va detto che però l’esonero di Di Francesco porterebbe, almeno nell’immediato, la squadra a sprofondare in una crisi tecnica importante. Paulo Sousa entrerebbe in un contesto abbastanza delicato a gestire una squadra non costruita da lui, con margini limitati per agire in vista del calciomercato di gennaio.

Per questo anche Monchi si sarebbe opposto all’eventuale esonero di Di Francesco. Anzi, secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, se dovesse saltare l’allenatore poco dopo arriverebbero le dimissioni del direttore sportivo spagnolo, andando a chiudere definitivamente un capitolo fatto principalmente da cessioni illustri sul calciomercato con una semifinale di Champions League conquistata contro ogni pronostico.

Il nome di Paulo Sousa comunque non scalda la piazza. Per questo Di Francesco avrà ancora a disposizione le due prossime partite, contro Real Madrid e Inter, per provare a invertire la rotta. Se dovessero andare male, però, l’esonero diventerebbe inevitabile.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA