Amadeus

AS ROMA NEWS INTER AMADEUS DE ROSSI – È da poco terminato il Festival di Sanremo e il noto conduttore, Amadeus, ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport. Tra i temi trattati ci si è soffermati anche sul recente Roma-Inter di campionato. Queste le sue parole:

È riuscito a seguire la partita? 
“Non ho potuto vederla, ero a teatro a provare le ultime rifiniture, mi giungevano messaggini con l’aggiornamento del risultato. A un certo punto arriva Pina, la sarta che mi veste anche ad “Affari tuoi”, romanista, e mi fa: “Ti do una notizia: stiamo vincendo 2-1!”. Che bel regalo che mi ha fatto, eh? Poi però torna e mi comunica la vittoria. È stato importante perché un bel risultato dell’Inter mi tiene sereno sul palcoscenico. Poi alle 5 di mattina ho visto gli highlights: la Roma è forte, soltanto se sei una grande squadra puoi batterla”. 

Suo figlio, portiere nell’Under 15 nerazzurra, si chiama José in onore di Mourinho: come commenta l’esonero? 
“Mi è dispiaciuto, ha dato una bella impronta alla Roma, la mia stima è immutata. Bravo anche De Rossi, solido e competente”. 

Che effetto le fa vedere Lukaku come avversario? 
“Non guardo indietro, sono felice per Thuram che dialoga benissimo con Lautaro, l’Inter è di chi la vuole. Thuram è la vera sorpresa perché oltre ai gol si è inserito subito nella manovra con talento. Mio figlio, che osserva il calcio estero, me lo aveva anticipato, ma non pensavo a questi livelli. Ringrazio Marotta, grande uomo di calcio, per il mercato e per aver pensato ad almeno due giocatori di qualità in ogni ruolo. La squadra è forte anche nei cambi. Vogliamo parlare di Pavard? È una forza della natura! E complimenti a Sommer, molti volevano tenere Onana, ma la scelta è stata giusta”.

FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LEGGI TUTTOCALCIOWEB.INFO