Queste le dichiarazioni di Kevin Strootman, centrocampista della Roma, rilasciate alla stampa al termine della sfida con il Porto:

STROOTMAN A MEDIASET

Ci spieghi cosa è successo?
E’ difficile, non abbiamo iniziato bene la partita, non so perché. Perché l’avevamo preparata bene e sapevamo cosa fare in campo ma non abbiamo fatto le cose giuste. Loro nemmeno hanno creato occasioni ma hanno fatto subito gol su punizione laterale, poi non abbiamo giocato bene e abbiamo preso due volte il rosso. Anche in 9 abbiamo provato tutto ma poi è finito tutto dopo lo 0-2.

Avete giocato meglio in 9, è stato un problema di testa?
Forse si ma anche per loro perché loro pensano di fare di meno visto che erano in 11 contro 9 e noi abbiamo pressato e fatto di tutto ma questa sera non so perché ma abbiamo perso 0-3 in casa, forse è la prima volta

Cosa vi siete detti nello spogliatoio?
Siamo tutti incazzati e delusi ma è difficile oggi, domani e dopodomani ma poi dobbiamo pensare al campionato e dobbiamo fare molto meglio di oggi, dobbiamo lavorare tutti insieme, abbiamo sbagliato insieme e perso insieme non dobbiamo dire è colpa di uno o dell’altro

Perché loro hanno giocato più da squadra?
Non lo so, è difficile da dire perché ci eravamo preparati bene, tutte le cose da fare in campo erano chiare. Abbiamo iniziato male, anche dopo il gol del Porto non so che è successo. Loro hanno fatto meglio di noi e queste cose non possono succedere all’Olimpico

Ho visto una squadra spenta dal punto di vista fisico. Avete sbagliato la preparazione mentale e fisica a questa partita?
Si abbiamo giocato una partita in 10 e una in 9 e non so perché, ci siamo allenati bene e fisicamente siamo pronti. Ma sai anche tu che in campo quando sbagli le cose facili poi devi fare avanti e indietro e quindi ti stanchi ma io credo che forse è più una cosa mentale perché fisicamente abbiamo lavorato molto e fatto tanti test. Poi in 9 è difficile sia mentalmente che fisicamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA