L’obiettivo principale del mercato della Roma sarà quello di incidere ancora di più sul taglio degli ingaggi. E per farlo Petrachi dovrà sistemare una serie di giocatori che guadagnano tanto ma su cui Fonseca conta pochissimo o per niente. Il tetto da 3 milioni riguarderà i nuovi acquisti, mentre chi appesantisce di più i conti giallorossi dovrà trovarsi una sistemazione. Un esercito di 15 giocatori divisi nei quattro ruoli che la Roma cercherà di vendere.

Fazio e Juan Jesus

In cima alla lista ci sono sicuramente Juan Jesus e Fazio: il primo guadagna oltre 2,2 milioni netti e ha visto il campo una sola volta in stagione, l’argentino ne guadagna 2,6 e ha giocato un po’ di più. I loro ingaggi sono comunque troppo pesanti per ciò che danno a Fonseca e per questo la Roma punta a liberarsene. Non resterà a Roma neanche Florenzi, che potrebbe prolungare il suo prestito al Valencia o continuare la carriera da un’altra parte: in ogni caso venendo dal settore giovanile garantirebbe una plusvalenza. Karsdorp è fuori dal progetto, Spinazzola potrebbe andare via di fronte a una buona offerta oppure mettendo su uno scambio che garantisca una plusvalenza. Poi c’è Olsen, che tornerà dal Cagliari e anche lui è sul mercato. In Premier ha ancora qualche estimatore.

Pastore, cessione imminente

A centrocampo la priorità è assolutamente quella di vendere Javier Pastore: l’argentino ha un contratto pesantissimo da 4,5 milioni di euro l’anno che la Roma non ha più intenzione di versare. Non rientrano nel progetto neanche Gonalons e Coric (in prestito al Granada e all’Almeria), che non saranno a Trigoria la prossima stagione. Cristante piace a Fonseca e meno ai tifosi, ma potrebbe diventare una pedina di scambio sempre in ottica plusvalenze (magari con Mandragora della Juventus). Nzonzi dovrebbe restare al Rennes un altro anno in prestito, mentre capitolo a parte merita Riccardi: è forse il talento più promettente della Primavera, ma già l’estate scorsa è stato vicino alla Juventus nello scambio con Rugani. In caso di addio, essendo un prodotto del vivaio, garantirebbe una bella plusvalenza alla Roma. Che deve decidere se puntare o meno su di lui per il futuro.

Cedere Perotti

In attacco l’urgenza è cedere Diego Perotti, che guadagna 3 milioni e anche a causa di diversi infortuni è scivolato indietro nelle gerarchie di Fonseca. Under è l’uomo designato alla plusvalenza dell’estate, ma per lui devono arrivare offerte dal almeno 25 milioni (piace in Inghilterra all’Everton di Ancelotti). Schick vuole restare al Lipsia, ma i tedeschi dovranno accontentare la Roma che non è disposta a fare grandi sconti rispetto ai 28-29 milioni previsti per il riscatto. Non tornerà a Trigoria – se non di passaggio – Defrel: può finire al Sassuolo nell’ambito dell’operazione Frattesi.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA