Kluivert: “Obiettivo quarto posto. Ranieri punta su di me”

Justin Kluivert

Justin Kluivert ha rilasciato un’intervista al portale olandese ad.nl. Queste le sue dichiarazioni:

La Serie A è complicata?
“Abbiamo giocato contro il Chievo e alla fine è diventata una battaglia, avevano un piano tattico come tutte le squadre di Serie A. Questa cosa è molto diversa dall’Olanda. Con l’Ajax spesso vincevamo le partite già nel primo tempo. Io vivo da solo anche se spesso ci sono molte persone intorno a me. Ti rende più forte, l’ho imparato”.

Rimpianto di non essere rimasto all’Ajax?
“La gente potrebbe pensarlo ma non è così. Sono felice per i ragazzi auguro a tutti il meglio, è meraviglioso che l’Ajax stia stupendo in Europa. Ma anche la Roma ha fatto bene, raggiungendo quasi i quarti di finale. Non ho nessun rimpianto”.

Soddisfatto del tuo impiego?
“Se sei giovane non puoi aspettarti di giocare tutte le partite. È quello per cui ti alleni ma non è così che funziona. Dopo il cambio di allenatore sono diventato un titolare ma già con Di Francesco giocavo parecchio. Ranieri è venuto subito da me e mi ha detto che avrebbe puntato sulla mia velocità e di divertirmi nel giocare a calcio. È stato bello sentirlo. Voglio arrivare quarto con la Roma per entrare in Champions League e voglio guadagnarmi la nazionale olandese”.

Le belle parole di Ten Hag?
“Ho inviato un messaggio ad Erik. L’ho ringraziato. Ho molto rispetto nei suoi confronti e le sue parole mi hanno fatto bene. Inutile parlare di dove sarei se fossi rimasto all’Ajax ma ciò non toglie il fatto che continuo a seguire il club. Sono felice se vincono. Avrò successo alla Roma, ne sono sicuro. La mia prima stagione non sta andando male ma voglio di più”.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA