NOTIZIE CESSIONE AS ROMA FRIEDKINNo news, good news. E’ questo il mantra che fanno trapelare le parti in causa per quanto riguarda l’acquisto da parte di Dan Friedkin della AS Roma. Si va avanti, ma senza pressione: in queste ore si stanno revisionando contratti, bilanci, controllando le bozze, analizzando le 12 società riguardanti la galassia AS Roma.

Secondo quanto appreso da Romagiallorossa.it, Dan Friedkin non è a New York in questo momento, quindi non sono previsti incontri con James Pallotta. E’ molto difficile – secondo le fonti ascoltate – che la firma sul contratto preliminare arrivi oggi o domani. L’iter sarà questo: una volta conclusi i contratti e la revisione dei bilanci, Friedkin Group dovrà valutare l’asset del gruppo AS Roma, formulare un’offerta a Pallotta che deciderà di accettarla o meno. In caso positivo, ci saranno le firme sui contratti.

Gli step successivi saranno l’Opa e l’ok dell’Antitrust; poi dovranno passare 60 giorni tra la firma del contratto e il closing, con il conseguente trasferimento delle azioni. Le continue notizie che rimbalzano dall’Italia, con la diffusione delle informazioni di un imminente signing, le settimane cruciali che si sono susseguite con un nulla di fatto, rischiano di recare un danno a Dan Friedkin e al suo gruppo imprenditoriale. Anche gli organi di informazione americani sulla AS Roma, hanno fatto una cattiva informazione sulla vicenda, soprattutto quando si erano diffuse le voci di un Friedkin nella capitale insieme al figlio Ryan il mese scorso.

Un altro mantra che si lancia – ci riferiscono – è che serve tempo per concludere l’affare e che la fretta non è necessaria in questi casi. Siamo entrati in una fase cruciale, ma serve ancora pazientare e lavorare sodo.

ACQUISTA IL TUO SPAZIO WEB HOSTING

© RIPRODUZIONE RISERVATA