Luis Diaz

CALCIOMERCATO AS ROMA LUIS DIAZ – Latina, cattiva e affamata. Mourinho in allenamento sta provando a cambiare i parametri di ambizione della Roma ma ora serve una mano dal mercato. E nel mirino dello Special One è finito con forza a Luis Diaz esploso in Coppa America con la Colombia ma già nella lista di Mou da mesi, scrive Leggo.

L’ala sinistra del Porto ha una clausola da 80 milioni, ovviamente troppi. Ma il Porto ha necessità di vendere e potrebbe cedere di fronte a 35 milioni. Secondo i più importanti media portoghesi Mourinho avrebbe programmato un incontro con il giocatore intorno al 26 luglio quando Diaz tornerà a Oporto dopo aver concluso le vacanze. Due giorni dopo Roma e Porto si sfideranno in amichevole. Quale migliore occasione per provarci? Un investimento diverso per l’attacco dove è destinato a restare a Dzeko. Al posto del bosniaco potrebbe così partire El Shaarawy che peraltro garantirebbe una plusvalenza secca a Pinto. Anche perché Mkhitaryan sembra destinato a giocare al centro della trequarti. L’agente di Diaz non smentisce: Ci sono contatti, ma nessuna offerta ancora. 

Cambio di rotta pure qualche metro dietro dove passa in pole Matias Vina del Palmeiras. La Roma si è avvicinata a 15 milioni, cinque in meno di quanti ne chiede il club brasiliano. Si valuta anche Jonathan Castro Otto, meglio conosciuto come Jonny. Il terzino sinistro spagnolo al Wolverhampton (regno di Jorge Mendes) potrebbe perdere il posto visto che il club inglese ha deciso di riscattare nello stesso ruolo il giovane Aït-Nouri. Dubbi però sul completo recupero di Otto che a febbraio ha accusato la lesione del crociato. Per Xhaka è questione di giorni.

AMICHEVOLE E POLEMICHE – Seconda amichevole contro la Ternana a porte chiuse. E’ finita 2-0 per la Roma con gol di Perez e Kumbulla. Dzeko ha indossato la fascia di capitano 184 giorni dopo complice l’assenza di Pellegrini. Forte la presa di posizione di Fnsi e dell’Ussi di Gianfranco Coppola riguardo il ritiro blindato di Mourinho: “Evidenti e inaccettabili le limitazioni al diritto di cronaca e al lavoro negato a giornalisti e fotografi”. Sui social i tifosi hanno difeso il tecnico. Mercoledì sarà in chiaro (Sportitalia) la gara con la Triestina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA