Kostas Manolas

Radiomercato racconta di un Roberto Mancini che chiama spesso Manolas, per cercare di convincerlo ad accettare l’offerta dello Zenit. Magari non un giorno sì e uno no, ci vuole anche discrezione in queste cose. Ma di certo con sufficiente insistenza, anche perché il nuovo allenatore dei russi ha capito che il difensore greco ha più di un dubbio sull’opportunità che gli è stata offerta. Lui e la moglie Niki, a cui piace il sole di Roma. Certo, i soldi possono sempre fare la differenza e far diventare splendente anche ciò che ti sembra nebuloso. Ed è per questo, infatti, che l’agente di Manolas sta trattando da giorni con i dirigenti dello Zenit per capire i margini di gradimento delle telefonate del Mancio per le orecchie del difensore greco della Roma. Sempre con un occhio al Chelsea, ovviamente.

ABBONDANZA – Insomma, qualcosa può muoversi nei prossimi giorni, mentre Manolas è in vacanza in questi giorni al mare. Anche perché, con l’arrivo del messicano Hector Moreno, Di Francesco ha ora a disposizione ben 5 centrali: oltre a Manolas e Moreno, anche Rüdiger, Fazio e Juan Jesus. Francamente troppi, almeno uno in eccedenza, in considerazione del fatto che il nuovo tecnico giallorosso è stato subito chiaro: «La difesa a quattro è la base di tutto, è la mia filosofia». Tradotto, di centrali ogni partita ne serviranno due e non più tre (quando Spalletti giocava con i tre dietro).

QUALITA’ – Ecco, se c’è un ruolo dove la Roma oggi abbonda è proprio al centro della difesa. Considerando che il d.s. Monchi ha di fatto tolto dal mercato – almeno per ora – Antonio Rüdiger («Zero possibilità che vada via», le sue parole) e che il messicano Moreno è appena stato preso dal Psv, per il ruolo di esubero restano gli altri tre: Manolas, appunto, e poi Juan Jesus che verrà riscattato a fine mese, con la Roma che deve versare altri 8 milioni all’Inter (oltre ai due già girati per il prestito), e Fazio, che sulla carta sarebbe il più «giusto» da vendere (interessa pure lui allo Zenit). Già, perché DiFrancesco si è già espresso, ad esempio, sull’importanza di Moreno per la sua velocità e la capacità dei recuperi a campo aperto, visto che la squadra giocherà spesso per fare la partita. Dote, però, che è forse la più importante dello stesso Manolas.

SALAH – Intanto, le prossime 48 ore potrebbero essere quelle decisive per la cessione (annunciata) di Mohamed Salah al Liverpool. Sembra, infatti, che i Reds si siano convinti ad alzare la posta in palio, arrivando addirittura a 45 milioni di euro (bonus inclusi). A quella cifra non c’è più discussione, Salah sarà un giocatore del Liverpool.

(Gazzetta dello Sport – A. Pugliese)

FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SCARICA L'APP DI ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID