Filippo Inzaghi

CONFERENZA STAMPA INZAGHI BENEVENTO – Filippo Inzaghi, allenatore del Benevento, ha parlato in conferenza stampa a due giorni dalla sfida di campionato contro la Roma. Queste le sue dichiarazioni:

Si avvicina la sfida contro la Roma, sono rientrati i nazionali: come li ha trovati?
Sono rientrati tutti bene. Se stanno bene sono della partita. Se stanno bene, andranno in campo. Sono contento per il recupero di Tello che avremo nuovamente a disposizione.

Quale è la condizione fisica di Lapadula e degli altri?
La sua condizione sta crescendo. Deciderò se farlo giocare dal primo minuto o a partita in corso. Abbiamo non solo Lapadula, ma anche Sau e Di Serio, che sono giocatori straordinari che conosco. Tutti gli altri stanno bene. Deciderò all’ultimo. Sau per me è un titolare.

Come si affronta la Roma?
Contro una squadra così ci si fa il segno della croce. Non dobbiamo snaturarci, ma contro una squadra così bisogna dare il 120% e sperare che loro siano al 50%. La Roma ha giocatori formidabili. Queste per noi sono partite dove dobbiamo provarci. Quello che mi lascia soddisfatto è la mentalità di questa squadra. Ci saranno momenti complicati, ma io sono sereno. Contro queste squadre deve essere un divertimento. Nessuno ci scommette un euro sul Benevento. La Roma ha elementi straordinari: se non gioca Pellegrini c’è Cristante, poi hanno preso Smalling. E’ una squadra che gioca all’attacco, con due quinti molto forti. Non partiamo mai battuti con nessuno, cercheremo di fare la nostra gara a testa alta. Questa mentalità ci ha portato i risultati che abbiamo visto

Ha raccolto qualche segnale importante dalle reazioni della sua squadra?
Dal punto di vista fisico, la squadra lavora sempre bene. Noi chiediamo tanto, perché sappiamo che la domenica, per ridurre il gap tecnico, dobbiamo correre più degli altri. Abbiamo la mentalità giusta per raggiungere la salvezza. Non siamo degli sprovveduti. Prepareremo sempre le partite per esaltare le nostre qualità. Queste sfide devono servirci per crescere e per imparare dagli errori che faremo, sperando di farne il meno possibile. Ciò che mi lascia soddisfatto è la mentalità di questa squadra, aspetto rilevante che potrà farci salvare. Sappiamo che dobbiamo crescere ancora molto, però la squadra si allena bene. Sono molto sereno da questo punto di vista

Ha dei dubbi su chi scegliere sulle corsie esterne? Potrebbe giocare, eventualmente, anche Tello?
Ho certamente dei dubbi, ma so che posso contare su tutti. Tello potrebbe anche giocare, ma solo in situazioni di emergenza.

La situazione legata al Covid-19: quale è la sua idea a riguardo?
Bisognerà fare sempre di necessità virtù. Io credo che bisogna sempre anteporre la salute a tutto. Però finché esistono i protocolli, bisogna andare avanti e provare a portare a termine il campionato anche per il bene della nazione.

Alla Roma mancherà probabilmente Smalling. Potrebbe essere un vantaggio per gli attaccanti del Benevento?
La Roma ha una rosa talmente ampia che non sarà certamente l’assenza di Smalling a pesare. Del resto Fonseca sa far giocare bene le sue formazioni. È un tecnico che stimo molto e che ammiro molto, anche perché è una persona per bene e non si lamenta mai.

Quali sono i tempi di recupero di Viola?

Viola sta bene e credo che dalla prossima settimana possa rientrare in gruppo. Lo aspettiamo a braccia aperte. È troppo importante per noi.

Ha raggiunto un livello di maturazione importante la sua squadra
?
Credo proprio di sì. Posso contare su un gruppo di uomini veri e questo mi fa stare sereno per il prosieguo. Speriamo di poter continuare su questa strada.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui