Nicolò Zaniolo

ULTIME NOTIZIE AS ROMA ZANIOLO – Nell’ultimo test in Portogallo – sabato prossimo alle ore 22 contro gli spagnoli del Betis si giocherà a Siviglia – la Roma supera 3-1 il Belenenses, e Mourinho può continuare ad annotare le buone notizie di questo ritiro. Rispetto alla partita di ieri, a cui non hanno partecipato Veretout, Cristante e Shomurodov, ce ne sono almeno tre, che fanno da contraltare al clamoroso errore di Rui Patricio in occasione della rete dei portoghesi, scrive il Corriere della Sera.

1) seppure in formazione rimaneggiata e senza nuovi acquisti, la Roma continua a comportarsi da squadra e va sempre alla ricerca del risultato; 2) Dzeko (terzo gol nel precampionato) e Borja Mayoral (quarto centro) continuano a trovare la porta con continuità; 3) Zaniolo sta bene, e ieri è andato a segno ancora una volta dopo le reti contro Montecatini (su rigore) e Debrecen.

Il gioiello romanista è soddisfatto del lavoro svolto finora, le sensazioni sono buone così come il feeling con Mourinho. Si sente pronto, insomma, ad aiutare la squadra. «Oltre ad essere un grandissimo allenatore – le sue parole dopo il match a Roma Tv – uno dei migliori del mondo, è anche una grandissima persona. Scherza, ride ma allo stesso tempo è deciso, se c’è da strillare lo fa, il rapporto è molto buono e io sono a completa disposizione: sto bene, giorno dopo giorno ho sempre più fiducia nei miei mezzi. Mi alleno con i compagni da venticinque giorni dopo un’inattività molto lunga, spero di dare un grosso contributo quest’anno, ne ho bisogno io e ne ha bisogno la squadra».

Sul campo si cominciano a vedere le idee del tecnico. «Abbiamo fatto quello che ci chiedeva il mister, poi nel secondo tempo abbiamo fatto più fatica ad andarli a pressare alti perché faceva molto caldo. Siamo molto felici, dobbiamo continuare così, la strada è giusta: ora ci aspetta il Betis, guardiamo partita dopo partita e speriamo di vincerle tutte».

Mourinho fin dai primi giorni ha insistito molto sull’intensità negli allenamenti. «Lavoriamo sempre a mille, ma con il sorriso e l’allegria di venire al campo, e questa è la cosa più importante. Sta nascendo un bel gruppo, un gruppo giovane e sano che può arrivare lontano se lavoreremo come dicono l’allenatore e lo staff, se riusciremo a remare tutti dalla stessa parte».

Quella contro il Belenenses è stata l’ultima amichevole giocata in Portogallo: domani alle 10 la squadra giallorossa svolgerà l’ultimo allenamento prima della partenza in pullman per Siviglia dove sabato affronteranno il Betis. Dopo la partita, il ritorno in Italia. Sabato 14 «debutto» all’Olimpico con il il Raja Casablanca, mentre il 19 la Roma è attesa dall’andata del playoff in Conference League contro la vincente di Trabzonspo-Molde.

FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SCARICA L'APP DI ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID