Javier Pastore

CALCIOMERCATO AS ROMA PASTORE – Tre giorni fa ha festeggiato i sei anni di Martina, la figlia, in famiglia, a casa sua, in Argentina. E chissà che lì non torni presto, non solo per passarci le vacanze ma per vivere la sua prossima avventura calcistica, scrive La Gazzetta dello Sport.

Javier Pastore nelle scorse ore ha rilasciato un’intervista a Cadena 3, una delle radio più ascoltate da quelle parti. E ha parlato un po’ di tutto, anche cambiando idea a distanza di pochi minuti sulle su possibili prospettive.

Per esempio sul suo futuro alla Roma («Se non ricevo una chiamata da altre squadre, resto un giocatore della Roma. Se vogliono che me ne vada, vedremo se riusciremo a trovare un club con cui proseguire per altri due anni in Europa»), che si intreccia così con l’opportunità di tornare in Argentina.

Poco prima, infatti, parlando dell’opportunità di tornare a giocare in Argentina dopo 12 anni (arrivò al Palermo nel 2009), Javier aveva detto: «I tempi sono sempre più corti, Sogno il ritorno al Talleres, anche se preferirei l’Huracan, potrei stare più vicino alla famiglia. Non si sa mai, dico due anni ma forse sarà l’anno prossimo. Me lo diranno il calcio e la mia voglia di continuare a competere ad alti livelli. Il Talleres sta crescendo molto, questo mi fa venire ancora più voglia di tornare».

Quindi due anni o il ritorno immediato? Il Flaco è evidentemente confuso. Di certo, la Roma interromperebbe subito il loro rapporto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA