Romelu Lukaku, Rick Karsdorp

ULTIME NOTIZIE AS ROMA KARSDORP – Dopo essere stato incluso nella lista allargata della nazionale olandese per gli Europei, Rick Karsdorp è stato escluso da quella definitiva e allora ha preso il primo aereo e via, direzione Caraibi, scrive La Gazzetta dello Sport.

Un anno fa la Roma, e soprattutto Paulo Fonseca, ha ricominciato a credere in lui. Settimana dopo settimana, allenamento dopo allenamento, l’olandese è diventato un punto fermo della squadra. Il suo anno è stato ampiamente positivo. Pur con qualche sbavatura, soprattutto a livello difensivo, Karsdorp è stato una certezza nella Roma.

Ha giocato 45 partite, segnando un gol, in campionato da ottobre è rimasto in panchina solo contro il Parma e, sempre da ottobre, non ha più avuto un problema fisico. In una stagione in cui la squadra ha pagato un conto altissimo agli infortuni, lui è stato uno dei pochi a salvarsi. Segno che si è allenato bene e ha fatto vita da atleta.

La Roma glielo ha riconosciuto, rinnovandogli anche il contratto. L’olandese resterà alla Roma fino al 2025 a meno che non arrivi un’offerta importante, praticamente impossibile da rifiutare (si parla dell’interesse di qualche club inglese, ma a Trigoria ad ora non sono state recapitate offerte ufficiali). La sensazione, però, è che se manterrà questa condizione e questa concentrazione Karsdorp possa essere il terzino giusto per Mourinho

Magari non avrà un piede raffinatissimo, ma ha corsa e struttura fisica, oltre ad un carattere che potrebbe sposarsi bene con quello del portoghese. A patto, appunto, di restare lo stesso degli ultimi dodici mesi. Tra un anno e mezzo, però, c’è il Mondiale e Karsdorp ha tutto il tempo di provarci. La Roma, in questo senso, può aiutarlo e se c’è un allenatore che può fargli fare il salto di qualità è proprio José Mourinho.

© RIPRODUZIONE RISERVATA