NOTIZIE AS ROMA – Oltre alla sconfitta, c’è anche una zavorra da portarsi dietro, quella delle squalifiche. Zavorra doppia, perché Paulo Fonseca, giovedì all’Olimpico contro l’Udinese, non potrà contare su Pellegrini e Veretout. Un problema in più per la Roma, che ovviamente è chiamata a non perdere più punti per strada.

Per il portoghese, una volta di più arriva il momento delle scelte. Cristante dovrebbe essere confermato titolare, mentre per fare coppia con lui il ballottaggio è aperto. Ancora una volta Diawara, complice nell’azione del raddoppio milanista, è apparso poco lucido, così come contro la Sampdoria. Non è un caso, infatti, che l’ex giocatore del Napoli sia stato bersagliato parecchio sui social già a fine partita.

Perciò contro l’Udinese non è escluso che possa toccare a Villar giocare dal primo minuto. Fonseca ha grande stima per il giovane spagnolo, che ha le stimmate del regista di qualità. Se avrà l’occasione di giocare titolare contro la squadra friulana, è possibile che trovi quella fiducia e quella vetrina utile per il prosieguo della stagione, entrando stabilmente nelle rotazioni.

Sempre nell’ambito delle rotazioni – ieri a San Siro in avvio Fonseca ha cambiato sei titolari rispetto al match contro la Sampdoria – assai probabile il rientro di Kolarov sulla fascia sinistra. Da decifrare la situazione di Under.

Il turco è sul mercato – lo segue fortemente il Napoli – ma finora non è mai partito titolare, e ieri non è neppure entrato. La sensazione è che il giocatore debba essere trovare un po’ di vetrina se la Roma vorrà venderlo per 30 milioni, ma è logico che Fonseca debba privilegiare innanzitutto il rendimento. Una cosa è certa: giovedì è vietato sbagliare ancora.

(Gazzetta dello Sport)

© RIPRODUZIONE RISERVATA