Tammy Abraham

ULTIME NOTIZIE AS ROMA ABRAHAM – Sospiro di sollievo per Tammy Abraham e per la Roma. Dopo una giornata passata con il fiato sospeso a causa dell’infortunio rimediato dal centravanti nei minuti finali di Inghilterra-Ungheria, l’esito degli esami strumentali ha rassicurato José Mourinho e lo staff del portoghese: l’attaccante ha rimediato una forte contusione al piede destro (regione calcaneare destra) e nei prossimi giorni si deciderà se farlo partire o meno per la trasferta di Torino con la Juventus, scrive Il Tempo.

La sua presenza allo Stadium rimane in dubbio e verrà valutata nei prossimi giorni, ma si tratta comunque di una buona notizia considerato che si sarebbe potuto trattare di un problema ben più grave. La preoccupazione maggiore era per la caviglia di Tammy, che lo aveva costretto a fermarsi due volte quando vestiva la maglia del Chelsea ma a rassicurare l’universo romanista ci ha pensato lo stesso Abraham, apparso sorridente dopo essere atterrato in serata a Fiumicino.

Prima di raggiungere Villa Stuart infatti il centravanti ha risposto in maniera affermativa quando gli è stato chiesto se fosse pronto ad scendere in campo allo Stadium. I prossimi due allenamenti e la rifinitura di sabato saranno decisivi per capire se riuscirà a strappare la convocazione per la trasferta di Torino, ma lo Special One farà tutto il possibile per non rinunciare al suo numero 9. M

Shomurodov intanto scalda i motori. Problemi completamente superati invece per Pellegrini, che domenica sera sarà regolarmente in campo per guidare i suoi compagni. Il capitano, dopo essere rientrato dalla Nazionale, aveva saltato l’allenamento di martedì a causa di un improvviso attacco influenzale che non ha avuto ulteriori conseguenze.

Ieri il numero 7 è sceso in campo al Fulvio Bernardini per un allenamento a ritmi controllati e da questo pomeriggio ricomincerà a lavorare con il resto della squadra. Oggi torneranno in gruppo anche Shomurodov, Kumbulla, Darboe, Diawara, Bove e Calafiori mentre domani toccherà a Rui Patricio. Viña invece sbarcherà in Italia soltanto sabato mattina. Intanto Tiago Pinto – dopo l’accordo raggiunto nelle scorse settimane con Pellegrini – continua a lavorare al piano rinnovi.

Il prossimo contratto da adeguare è quello di Gianluca Mancini: ieri il general manager scelto dai Friedkin ha incontrato l’agente Giuseppe Riso per iniziare a discutere senza alcuna fretta il rinnovo del difensore centrale. C’è ancora tutto il tempo per definire la trattativa – il contratto di Mancini scade nel 2024 – ma se tutto dovesse andare per il verso giusto la trattativa potrebbe subire un’accelerata già nei primi mesi del 2022.

Nel frattempo continuano ad aumentare i numeri della campagna abbonamenti: dopo i primi tre giorni di prelazione sono più di sedicimila le tessere vendute dal club e stamattina inizierà la fase di vendita libera. Rimangono ancora disponibili circa 400 tagliandi in Curva Sud (tra centrale e laterale) mentre i Distinti Sud sono sold out ormai da due giorni.

Per la trasferta di Torino, dopo aver polverizzato in poche ore i primi 500, ieri i tifosi hanno acquistato anche gli altri 262 biglietti messi a disposizione dai bianconeri dopo l’ok alla riapertura dell’impianto al 75%. Venduti, infine, i primi 200 tagliandi in fase di prelazione per la gara di Conference League con il Bodo Glimt

© RIPRODUZIONE RISERVATA