Curva Sud Roma

ULTIME NOTIZIE AS ROMA MOVIMENTO CONSUMATORI – Il Tribunale di Roma ha condannato la società dei Friedkin ad eliminare una clausola dal contratto di abbonamento, quella che esclude il rimborso della quota del singolo evento in caso di gare a porte chiuse o a capienza ridotta, scrive Il Messaggero.

Il ricorso era stato presentato durante la stagione 2018/19 dal Movimento Consumatori perché all’epoca sul contratto sottoscritto dai tifosi per abbonarsi, c’era una condizione che permetteva al club di non rimborsare i propri tesserati per squalifica dello stadio, per obbligo a giocare a porte chiuse e in caso di eventuali riduzioni di capienza dell’impianto o chiusure dei settori disposte per legge.

In realtà la Roma le clausole le aveva già cambiate a seguito della pronuncia dell’Agcom nel 2020, a prescindere dalla sentenza che è stata emessa il 3 gennaio. La campagna abbonamenti cominciata a settembre 2021 è la prima con termini e condizioni aggiornate, in quanto nella stagione 2020/21 a causa del Covid gli stadi erano a porte chiuse. Il problema, dunque, si ripropone a seguito delle disposizioni che impongono la capienza degli stadi ridotta a 5.000 spettatori per le prossime due giornate di campionato.

Per andare incontro ai propri abbonati (20.100), la Roma ha studiato una serie di alternative in vista del match contro il Cagliari (domenica ore 18). Quasi tutti i posti disponibili saranno riservati a loro e potranno partecipare a un sorteggio per aggiudicarseli. Per partecipare alla lotteria basta collegarsi sul sito del club entro le 11 di oggi inserendo fino a quattro PNR in una sola richiesta.

Chi verrà estratto riceverà il biglietto entro le 18 di domani. Chi non vincerà o non parteciperà potrà: conservare il proprio posto in abbonamento, a titolo gratuito, per l’ottavo di finale di Conference League; donare il valore del rateo della singola partita per il progetto Calcio col cuore di Roma Cares; ricevere un voucher del valore del rateo della singola partita. A queste possibilità, si aggiunge anche quella del rimborso monetario che sarà attivabile su esplicita richiesta dell’abbonato, possibilità già percorribile ma che è stata comunicata dalla società solo nella serata di ieri.

In questa stagione la Roma ha totalizzato numeri da record nonostante l’emergenza sanitaria e la capienza ridotta degli stadi. Probabilmente gli impianti chiusi per un anno e l’effetto Mourinho hanno spinto i tifosi giallorossi a recarsi in massa sugli spalti: finché il riempimento era al 75%, la Roma è stato l’unico club a non scendere mai sotto quota 40.000 mila tifosi sugli spalti, ha totalizzato sei sold out ed è stata la prima squadra in Italia per media spettatori (48.527). Al secondo posto il Milan con una media di 47.291 e l’Inter con 44.560. Numeri che sarebbero stati ancora più alti se non ci fossero state le limitazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA