ROME, ITALY - DECEMBER 12: Gianluca Lapadula of AC Milan and Kostas Manolas of AS Roma in action during the Serie A match between AS Roma and AC Milan at Stadio Olimpico on December 12, 2016 in Rome, Italy. (Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)

Le parole di Kostas Manolas suonano quasi come un addio anticipato. Dalla scorsa estate, il difensore della Roma non era mai stato inserito nelle varie trattative di mercato (in uscita) solo in virtù di quella clausola che consentiva all’Olympiacos di detenere il 50% del suo cartellino fino al primo settembre 2016. Da quel giorno ci sono state alcune promesse non mantenute dalla Roma e alcuni comportamenti del giocatore non sempre ritenuti idonei dal club giallorosso. Sabato sera a Bruxelles il difensore greco, subito dopo Belgio-Grecia, è stato sufficientemente esplicito: «Il mio futuro? È nelle mani della Roma. Se vuole tenermi sa cosa deve fare, se invece vuole vendermi non posso farci niente».

Manolas ha intuito da tempo di essere l’uomo destinato al prossimo sacrificio giallorosso la prossima estate. E il mancato adeguamento contrattuale (scadenza 2019, 1,8 milioni di euro più bonus) lo ha aiutato a capire, in tal senso. La Roma, ovviamente, spera che si scateni presto un’asta ed è per questo che, oltre ad aver fatto già pervenire (tramite un suo dirigente) la disponibilità all’Inter per un’eventuale trattativa, si sta muovendo anche in Inghilterra a caccia di acquirenti. In Premier, infatti, è arrivata a più di un club la segnalazione della disponibilità a trattare, nel caso Manolas interessi. E siccome il greco interessa (a Chelsea ed Arsenal, per esempio), a Trigoria aspettano solo di capire chi offrirà di più.

L’Inter sarebbe in grado di soddisfare le richieste economiche di Manolas. I due club hanno esigenze simili in chiave fairplay finanziario. Dovranno cioé fare una cessione eccellente – i candidati nerazzurri sono Banega e/o Brozovic – entro giugno per sistemare il bilancio in corso. Tra i due club intercorrono buoni rapporti e, a meno che la Roma non spinga per cedere Manolas all’estero per non rafforzare una diretta concorrente, non sarebbe difficile trovare un’intesa sulla formula di pagamento che possa soddisfare entrambe le parti.

(Gazzetta dello Sport)

© RIPRODUZIONE RISERVATA