Lorenzo Pellegrini

AS ROMA NEWS SALERNITANA PELLEGRINI – Rivoluzione doveva essere, rivoluzione è stata. È il centrocampo il reparto più stravolto dall’ultima sessione di mercato, scrive Il Messaggero. Via Veretout, Oliveira e Mkhitaryan (senza considerare Diawara, esubero a Trigoria con le valigie pronte), dentro Matic, Wijnaldum e… Pellegrini.

Sì, proprio Lorenzo che si riscopre nella seconda stagione targata Mourinho un jolly prezioso. Nella nuova Roma formato fantasia, il Capitano sembra sempre più a suo agio nella doppia veste di regista-trequartista. Capace all’occorrenza sia d’impostare da dietro, venendo in soccorso di Matic, sia di rifinire o concludere l’azione, come accaduto nel primo gol contro lo Shakhtar.

Quella nata dal mercato è una Roma più completa. La dimostrazione arriva da Cristante: titolare indiscusso della passata stagione (46 presenze su 55), ora è il “sesto uomo” calcistico di José. Anche se, continuare a parlare e scrivere di titolari e riserve, in un calcio che vede confermate le cinque sostituzioni, non ha più senso.

Una mediana, quella giallorossa, assortita come poche altre. Qualità e quantità a disposizione di Mou. Forse ad esser pignoli manca un vice “Gini”. Ma dovendo considerare il percorso di crescita che a Trigoria hanno in mente per Bove – sulla falsa riga di Zalewski, per intenderci – ci si può accontentare.

FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SCARICA L'APP DI ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID