Juan Jesus

(La Repubblica – F. Ferrazza) Con El Shaarawy in lizza per il premio quale miglior gol (il primo contro il Chelsea) dell’ultimo turno di Champions, si abbassa il sipario sui pensieri europei di una Roma subito proiettata alla trasferta di Firenze. È questo almeno il proposito difranceschiano girato ieri alla squadra, di nuovo al lavoro a Trigoria dopo un giorno di riposo. Il tecnico non vuole che i suoi pensino ancora a stelle e lustrini piovutigli addosso per la bella vittoria contro gli inglesi, e gli ha chiesto di mettersi alle spalle le emozioni dell’Olimpico, per concentrarsi sul Franchi. E saranno tanti i tifosi al seguito, 2200 romanisti che riempiranno il settore ospiti, per far sentire la loro vicinanza nell’ultimo impegno prima della sosta. «Contro il Chelsea abbiamo dimostrato di che pasta siamo fatti, ma adesso pensiamo alla Fiorentina». È Juan Jesus uno dei volti più sorprendenti delle scelte, spesso obbligate dagli infortuni, di Di Francesco.

È il brasiliano il simbolo di un turnover che sta funzionando. «Si tratta di mentalità – continua il difensore a Roma Radio – ognuno mette il 100% per aiutare la squadra e anche se cambia giocatore, non cambia mai la mentalità». Domenica rientrerà dal primo minuto Manolas e dovrebbe levare il posto proprio a Jesus che, con Fazio, ha formato una coppia vincente. «Ma dietro siamo bravi perché tutta la squadra ci aiuta in fase difensiva: ci dà una mano anche Dzeko e i centrocampisti e per noi è tutto più facile. Proviamo sempre a giocare dalla difesa, ce lo chiede il mister, cerchiamo sempre di uscire palla al piede, perché abbiamo delle grandi qualità che dobbiamo sfruttare al massimo». Contro la Fiorentina ci sarà Florenzi, che ieri si è allenato in gruppo, dopo aver lasciato il campo con il Chelsea per un affaticamento muscolare. «I viola sono in gran forma e quindi noi dobbiamo alzare il livello della concentrazione. Anche se abbiamo vinto 3-0 col Chelsea, dobbiamo essere dei professionisti e restare umili. E conquistare i tre punti».

Con la logica del turnover Di Francesco dovrebbe fare dei cambi. A centrocampo potrebbe rivedersi Pellegrini al posto di Strootman. Lorenzo ha chiesto alla storica e giovanissima fidanzata, Veronica, di sposarlo, come testimoniato da una foto pubblicata su Instagram dalla ragazza. “Avrò il marito migliore del mondo” la scritta sotto l’immagine dei due che si baciano in un locale con lo sfondo del Colosseo. Ci vorrà intanto ancora tempo per vedere Schick. La sosta del campionato sarà utile per dare ancora tempo all’attaccante, recuperando una condizione atletica adeguata, superando completamente il fastidio che ancora sente alla gamba.

© RIPRODUZIONE RISERVATA