In attesa di rinforzi per la difesa, oggi la Roma potrebbe intanto aggiungere una pedina importante a centrocampo: si tratta di Amadou Diawara, centrocampista guineano del Bologna. Il d.s. romanista Walter Sabatini dovrebbe aver convinto definitivamente il Bologna con un’offerta di 12 milioni più Sadiq. Diawara, del resto, ha di fatto rotto da almeno una settimana con i felsinei e Sabatini ha sfruttato anche i buoni rapporti che ha nel club emiliano.

Capitolo difesa: per Pablo Zabaleta c’è da registrare una frenata, legata soprattutto ad un problema di commissioni con gli intermediari che si stavano occupando del trasferimento. Per Juan Jesus i giallorossi sono invece vicinissimi alla chiusura: prestito a 1 milione con diritto di riscatto obbligato a 8. Bloccato Caceres, che ha da tempo un accordo con la Roma: Sabatini aspetta solo di capire quando definire il tutto. Per i centrali, poi, oltre al belga Vermaelen (Barcellona), negli ultimi giorni è tornato a salire anche il nome di Nacho (Real Madrid).

In uscita Sanabria: praticamente definita la sua cessione al Betis Siviglia per 8-10 milioni di euro. La Roma voleva cederne la metà con un escamotage, fattispecie che è stata trovata con l’inserimento a favore del club giallorosso di una percentuale molto alta (circa il 50%) sulla prossima eventuale rivendita del giocatore. Sabatini ha riflettuto molto prima di dare il suo assenso all’operazione, convinto che il giocatore sia destinato a fare davvero molto bene nell’arco di un paio di anni. A chiudere il capitolo Adem Ljajic: ieri dalla Spagna il d.s. del Celta Vigo Felipe Minambres ha confermato l’interesse per l’esterno serbo ma il Torino ha rilanciato. Si profila un testa a testa che potrebbe concludersi nel corso della prossima settimana.

(Gazzetta dello Sport)

© RIPRODUZIONE RISERVATA