Edin Dzeko

(Il Messaggero) Dopo tante amarezze, la buona notizia per Gian Piero Ventura e l’Italia arriva addirittura da Sarajevo, stadio Grbavica, bombardato durante la terribile guerra dei Balcani. Gli azzurri devono dire grazie al Belgio, perché è per merito della vittoria dei “Diavoli rossi” di Martinez se accedono aritmeticamente ai playoff dei Mondiali di Russia 2018. Non sono mancate emozioni e gol nel catino di Sarajevo, sotto il diluvio: il Belgio si è imposto per 4-3, dopo avere rischiato anche di uscire dal campo sconfitto e l’Italia può tirare un sospiro di sollievo. Ai playoff almeno ci sarà. I “Diavoli rossi”, dominatori del Girone H e con 39 gol all’attivo, sono passati in vantaggio grazie Meunier al 4’, su assist di Hazard, ma sono stati raggiunti e superati dalle reti di Medunjanin al 30’ e Visca al 39’, ben servito da Begovic. Al riposo, i bosniaci di Dzeko – che ha regalato un antipasto della sfida Roma-Napoli con Mertens, poi sostituito – sono andati al riposo in vantaggio ma, nella ripresa, sono stati raggiunti al 14’ da Batshuayi e superati al 23’ dal difensore del Tottenham, Vertonghen.

BOTTA E RISPOSTA Il finale è tutto da vivere, con il colpo di coda della Bosnia al 37’, in gol con Dumic, ma i belgi vogliono la vittoria e spengono l’entusiasmo del pubblico di casa un minuto dopo, con la rete realizzata da Carrasco, ben servito da Meunier. Il tutto a vantaggio degli azzurri che ringraziano e si preparano ad andare in Albania con il playoff in tasca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA