Rischia di saltare la cessione allo Zenit San Pietroburgo di Kostas Manolas. Era tutto pronto, compreso lo spumante già al fresco nel frigorifero di Trigoria dove erano pronti a brindare per una cessione da 40 milioni di euro più bonus, ma per il lieto fine, se ci sarà, bisognerà attendere ancora un po’. Ieri mattina alle 7.30 il difensore greco si sarebbe dovuto presentare nella clinica Villa Stuart per sostenere le visite mediche, ultimo passo obbligato prima della cessione. Invece Manolas non si è visto, ufficialmente per problemi irrisolti con lo Zenit sulla modalità di pagamento dell’ingaggio da quattro milioni di euro. In realtà quello del difensore greco sarebbe un vero e proprio dietrofront, che in molti (anche a Trigoria) faticano a spiegarsi, visto che fino al giorno prima l’accordo era totale. Possibile che ci sia stata un’azione di disturbo da parte di un’altra società, forse il Chelsea o un’altra inglese. La cosa certa è che chiunque volesse trattarlo, oggi, dovrebbe presentarsi dalla Roma con un’offerta pari a quella dello Zenit. Da Trigoria sulla vicenda si è alzato un muro: la società si dice spettatrice in una vicenda in cui non ha modo di intervenire. La cessione, dal punto di vista della Roma, era conclusa, se poi Manolas e lo Zenit non riusciranno a trovare l’accordo, in queste ore sono al lavoro agenti e intermediari per cercare di risolvere la vicenda, ne prenderanno atto. Paradossalmente, sembra procedere più spedita la cessione di Paredes, il cui cartellino è stato valutato 20 milioni più i soliti bonus. L’argentino si sarebbe convinto ad accettare lo Zenit.

Ufficializzato, intanto, l’acquisto di Karsdorp. «L’AS Roma – si legge sul sito della società – è lieta di annunciare di aver sottoscritto con il Feyenoord il contratto per l’acquisizione a titolo definitivo di Rick Karsdorp, a fronte di un corrispettivo fisso di 14 milioni, e variabile, fino a un massimo di 5 milioni di euro». Il difensore olandese indosserà la maglia numero 26. «Essere alla Roma è un grande passo per me – le sue prime parole a Roma Tv – arrivo qui con grande voglia ed entusiasmo, voglio giocare e realizzare i miei sogni. So che ho ancora ampi margini di miglioramento. Per me sarà importante la figura di Strootman: mi ha mandato degli sms quando ero in vacanza a Mykonos dicendomi che mi sarei potuto rivolgere a lui per tutto». Secondo il d.s. Monchi, Karsdorp è il calciatore ideale per l’idea di calcio di Di Francesco. «Ho iniziato la mia carriera da centrocampista offensivo e da tre anni mi sono convertito in terzino, con propensione ad attaccare: ho forza fisica, rapidità e buon fisico. Qualche volta parto da dietro e salto gli avversari, così nasce il soprannome treno a vapore».

Il prossimo acquisto ad essere ufficializzato, domani, sarà quello di Lorenzo Pellegrini («Sono contentissimo di essere tornato», ha detto ieri appena rientrato dall’Europeo Under 21 in Polonia), poi toccherà a Gonalons. «Abbiamo l’accordo con la Roma», le parole dell’agente al sito calciomercato.it mentre in Francia i media sostengono che anche le due società sono vicinissime a chiudere il passaggio in giallorosso del centrocampista, che sarà perfezionato all’inizio della prossima settimana.

(Corriere della Sera – G. Piacentini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA
SCARICA L'APP DI ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID