Una due giorni di full immersion per la dirigenza della Roma a Londra, dove nell’incontro in cui erano presenti il presidente Pallotta, il dg Baldissoni, Franco Baldini e il ds ‘in pectore’ Monchi si sono gettate le basi e le strategie del futuro. Strategie diverse, che dipendono dalla qualificazione alla prossima Champions League. Nel caso in cui la Roma riesca a centrare l’accesso alla massima competizione continentale, si cercherà di rinforzare il club in modo adeguato, provvedendo alla cessione di un solo big (Manolas è in pole) puntando a trattenere tutti i migliori (Strootman, Dzeko, Nainggolan, Salah e Rüdiger). Riguardo i possibili rinforzi, un nome che è già sul taccuino del ds spagnolo è quello di Oghuzhan Ozyakup, 24enne centrocampista turco (nato in Olanda) e capitano del Besiktas, valutato 12 milioni. Il piano B riguarda invece la mancata qualificazione in Champions. In quel caso è probabile che le cessioni eccellenti siano addirittura due.

(Gazzetta dello Sport)

© RIPRODUZIONE RISERVATA