Andrea Belotti

AS ROMA NEWS BETIS ABRAHAM BELOTTI EUROPA LEAGUE – L’assenza di Paulo Dybala apre un problema tecnico non da poco in casa giallorossa. L’attaccante argentino, infatti, con 7 reti (5 in campionato e 2 in Europa League) oltre a 2 assist, è stato finora il miglior marcatore di un attacco sterile – con 12 gol all’attivo è solo il settimo della serie A insieme a quelli della Juventus e della Salernitana – a cui sono mancate le reti degli altri uomini offensivi, scrive il Corriere della Sera.

In particolare, a Mourinho, in questa fase determinante della stagione – fino alla sosta per il Mondiale si giocheranno 6 gare di campionato e 3 di Europa League – serviranno le reti di Tammy Abraham e Andrea Belotti, 3 gol in 2 fino a questo momento. L’assenza della “Joya” dovrà in qualche modo responsabilizzarli, e Mourinho potrebbe decidere di schierarli in coppia per farli aiutare a vicenda. “I calciatori bravi possono giocare insieme”, ha detto qualche giorno fa lo Special One, che però finora li ha fatti giocare insieme solo nel finale dei match contro Hjk Helsinki, Atalanta, Inter e Lecce.

L’assenza contemporanea di Dybala e dello squalificato Zaniolo domani sera a Siviglia per il match contro il Betis (ore 18.45, arbitra il greco Sidiropoulos), però, potrebbe convincere Mou a farli partire in coppia dal primo minuto nel 3-5-2, con Pellegrini (o Camara) a rinforzare la linea di centrocampo al fianco di Matic e Cristante, o nel 3-4-1-2 con il capitano alle spalle dei due centravanti, che anche lo scorso anno avevano avuto una partenza lenta.

A questo punto della stagione, infatti, l’inglese aveva realizzato appena 4 reti in 10 partite: 2 in Conference League contro il Cska Sofia e lo Zorya, e 2 in Serie A contro Salernitana e Udinese. Quest’anno Tammy ha giocato 11 partite (per un totale di 728 minuti) segnando a Torino contro la Juventus e ad Empoli. La differenza principale è che l’inglese l’anno passato sembrava molto più coinvolto nella manovra e più sereno mentre in questa stagione ha già evidenziato dei segnali di nervosismo dopo aver sbagliato gol abbastanza facili contro Atalanta, Inter e Lecce.

Anche il Gallo Belotti lo scorso anno era partito col freno a mano tirato e a questo punto della stagione aveva segnato solo una rete, contro l’Atalanta alla prima di campionato con la maglia del Torino, ma aveva giocato solo due partite prima di fermarsi per un infortunio.

Quest’anno di partite ne ha disputate 9, spesso entrando dalla panchina, segnando solo contro l’Hjk Helsinki in Europa League. Entrambi, è quello che si augura Mourinho, avranno la possibilità di migliorare i propri numeri già da Siviglia.

FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SCARICA L'APP DI ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID