James Pallotta ha spiegato perché finora la Roma non ha pagato la clausola di 3 milioni al Sassuolo. «Stiamo parlando con un paio di tecnici, c’è stato qualche problema – ha detto a Sirius XM, radio Usa – Ma entro una settimana pensiamo di dare l’annuncio». Di Francesco, dunque, non corre da solo. Con lui papabili: in pole Emery e Paulo Sousa, poi Blanc e Tuchel. Ecco che le ansie di Di Francesco erano giuste, la Roma sta temporeggiando per studiare una soluzione più affidabile. «Un tecnico vincente», aveva detto il d.s. Monchi.

Intanto in settimana la Roma dovrà vedersi anche con Totti per capire quale sarà eventualmente il ruolo dell’ex capitano: direttore tecnico o vice di Monchi? Pallotta ha un’altra idea: «Fossi in lui ora me ne andrei al mare. Poi, vista la sua grande reputazione, cercherei di trarne il massimo vantaggio. Può essere un ottimo ambasciatore dei nostri brand e fare un sacco di soldi con i suoi sponsor in giro per il mondo». Non è proprio quello che si aspettava Totti. Infine le cessioni. Ad iniziare da Salah, a un passo dal Liverpool per 40 milioni: «Vedremo cosa fare, ci chiedono molti giocatori. Per migliorare ci servono 4-5 rinforzi di peso».

(Gazzetta dello Sport)

© RIPRODUZIONE RISERVATA