Josè Mourinho

ULTIME NOTIZIE AS ROMA CONFERENCE LEAGUE MOURINHO – E’ la neonata fra le Tre Grazie del calcio internazionale, questa competizione in cui domani la Roma si tufferà, la pomposamente definita Uefa Europa Conference League, per brevità Conference League. La prima finale è in programma il 24 maggio 2022 a Tirana, scrive Il Messaggero.

E’ stata creata per far provare il brivido delle coppe a un maggior numero di squadre e nazioni. Eppure è una competizione che ha il suo perché, si pensava peggio e invece il livello delle partecipanti sarà più o meno quello dell’Europa League. Il montepremi non è disprezzabile, anche se non ci aggiusti il bilancio. In ogni caso i Friedkin e Mourinho vogliono che la Roma sia protagonista.

Entrare nella fase a gruppi, ossia per la Roma superare il Trabzonspor, vale già un premio di 2,94 milioni (sono 3,63 in Europa League). Poi nel girone, di 4 squadre, la vittoria varrà 500mila euro e il pareggio 166mila. Vincere il girone porta 650mila euro, arrivare secondi (e a quel punto disputare un playoff con una terza di Europa League) 325mila. Poi premia salire per ogni passaggio di turno, fino ai 3 milioni se si arriva in finale.

Considerati gli introiti del market pool, calcolabili solo a fine stagione, aggiudicarsi la Conference League farà guadagnare dai 15 ai 20 milioni, incassi da stadio esclusi. E a Mourinho, che le altre due coppe le ha già alzate, non dispiacerebbe affatto essere il primo a vincerle tutte e tre, anche perché sarebbe un indiscutibile record assoluto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA