Justin Kluivert

(Il Messaggero – S. Carina) Premessa d’obbligo: come già dimostrato la scorsa estate con Kolarov (Moreno e Gonalons), quando c’è da prendere un calciatore Monchi non guarda alla carta d’identità. Se il gioco qualità-prezzo viene ritenuto vantaggioso, il ds spagnolo non disdegna l’acquisto anche di un 31enne di valore come il serbo. Modus operandi che, qualora capitasse l’occasione, verrà dunque esteso anche alla prossima sessione di mercato. È tuttavia innegabile che a Monchi piaccia scovare giocatori giovani. Dieci mesi fa gli è riuscito con Under (a proposito, la distorsione al ginocchio sinistro rimediata in nazionale non preoccupa: risonanza negativa, il ragazzo voleva già giocare ieri contro l’Irlanda ma lo farà soltanto martedì con il Montenegro), a giugno l’obiettivo è di replicare almeno con un elemento Under 23 per reparto.

RINNOVO INATTESO – Iniziamo dalla difesa, dove i tasselli potrebbero essere almeno due. Uno è già in casa e si chiama Luca Pellegrini. Sì, proprio quel Pellegrini che sembrava perduto (destinazione Juventus) e che invece Monchi, con un abile lavoro sul procuratore e sulla famiglia, è riuscito – al netto di ulteriori colpi di scena – a convincere. Non a poco prezzo: perché se saranno confermate le cifre (800/900mila euro compresi onerosi premi: la richiesta iniziale si aggirava intorno a 1,5 milioni) si tratterebbe di un ingaggio monstre per un ragazzo 19enne che ancora deve debuttare in serie A. L’altro tassello arriverà dalla Svezia. La Roma ha in mano il portiere del Malmoe, Johansson. Costo dell’operazione per il classe ’98, 2 milioni di euro più 1,5 di bonus. Manca il sì dello svedese che dopo la stagione da titolare in prestito al Trelleborg, vorrebbe avere continuità d’impiego. Non va sottovalutata la concorrenza a fari spenti dei Red Bull Lipsia.

SUGGESTIONE OLANDESE – In mediana, il primo colpo – al netto delle smentite – è già stato piazzato. Si tratta del talentuoso Coric, regista della Dinamo Zagabria. Un investimento importante (12 milioni) per il quale Monchi ha anticipato la concorrenza, chiudendo la trattativa a febbraio preferendo però non ufficializzarla in attesa del responso da Nyon in materia di fair play finanziario. E potrebbe non essere finita qui. Confermato l’interesse per Cristante (non alle cifre circolate negli ultimi giorni), il ds sta facendo seguire il talento rumeno Marin, classe 96, 6 gol e 11 assist con lo Standard Liegi. Ha giocato già 9 partite con la nazionale maggiore e ha una valutazione che si aggira sui 6-7 milioni. Il colpo, però, Monchi vorrebbe spenderlo in attacco. La Roma, nell’ambito del rinnovo di Luca Pellegrini, ha chiesto informazioni all’agente Raiola su Justin Kluivert, figlio di Patrick, per il quale però rischia di scatenarsi un’asta internazionale dove il Manchester United è per ora in pole. E se realmente Mourinho dovesse decidere l’affondo, nessun club italiano economicamente potrebbe contrastarlo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA