La prossima settimana sarà fondamentale per il futuro della Roma, per cercare di dare a Spalletti una difesa su cui poter iniziare a lavorare già dal ritiro di Pinzolo. Il belga Thomas Vermaelen è l’obiettivo numero uno di Walter Sabatini. Di piede sinistro, dotato di buona velocità di base e con qualità palla al piede: aspetti fondamentale per la Roma, che dopo Castan non è più riuscita ad avere un difensore capace di aiutare nella costruzione del gioco. La trattativa tra giocatore e club è ben avviata, soprattutto dopo che al Barcellona è sbarcato il francese Umtiti. La Roma spera di portarlo a casa con un prestito oneroso e un obbligo di riscatto, per un’operazione che complessivamente si può aggirare intorno agli 8-9 milioni di euro. Il Barça lo aveva pagato circa 19, prelevandolo nell’estate del 2014 dall’Arsenal, ma in Catalogna ha giocato poco più di una decina di partite, complice un problema al tendine del ginocchio sinistro che gli ha fatto saltare tutta la prima stagione. Oggi il prezzo è ovviamente inferiore e la Roma spera di chiudere presto, anche su suggerimento di Nainggolan («Ho detto alla Roma di prenderlo, è un grande giocatore», ha ammesso il ninja qualche giorno fa, durante gli Europei). Ma l’eventuale arrivo di Vermaelen non si concretizzerebbe per il ritiro, quanto per la tournée americana (il via il 23 luglio). Nel frattempo, in attesa di ufficializzare Mario Rui, la Roma spera di avere entro domani il sì di Zabaleta e poi di poter decidere chi prendere tra lui e Caceres, che ha già accettato l’offerta giallorossa ma considerato una seconda scelta rispetto al più quotato argentino. Ma c’è anche l’ipotesi che la Roma possa ingaggiarli entrambi. Riallacciati intanto i contatti con Juan Jesus.

(Gazzetta dello Sport)

FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SCARICA L'APP DI ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID