Eusebio Di Francesco

CALCIOMERCATO ROMA PASTORE DI FRANCESCO – Chi lo conosce, lo definisce letteralmente impazzito per Pastore. L’ha chiesto, voluto con forza ed è pronto ad accoglierlo a braccia aperte a Roma. Di Francesco è passato ieri per Trigoria — dove ha incontrato Monchi — entusiasta per il rinnovo contrattuale appena arrivato e per come sta andando il mercato: «Sono molto contento — spiega a Roma Tv — stiamo costruendo un gruppo competitivo». Su tutte, l’operazione che ritiene più funzionale alla squadra che sta nascendo nella sua testa, è proprio quella di Pastore. La trattativa per l’attaccante argentino è in fase di chiusura: al Paris andranno una ventina di milioni (più cinque di bonus), mentre il ragazzo firmerà un quadriennale a 4 milioni a stagione. Pastore potrebbe fare le visite mediche già entro questo fine settimana, se Monchi riuscirà a definire tutti i dettagli della trattativa. A quel punto potrà davvero cominciare a prendere forma un’altra idea di Roma, quella che ha in testa Di Francesco, intenzionato ad affidare alla grande qualità dell’argentino le fortune della prossima stagione.

Per il tecnico giallorosso avere un giocatore del genere consentirà alla squadra di poter muoversi con due-tre moduli, assumendo forme diverse a seconda della sua posizione. Uno che con la palla al piede può dare quelle accelerazioni, quegli strappi necessari, e che è mancato la scorsa stagione, quando gli avversari si chiudevano. Pastore potrà partire da mezzala, nel 4-3-3, e sia da interno sia da trequartista nel 4-2-3-1. Un ragazzo duttile intorno al quale nascerà la seconda Roma difranceschiana. Che farà a meno del Ninja. È ormai questione di giorni il passaggio di Nainggolan all’Inter. Il belga continua a confidare ai tifosi che lo incontrano — gli ultimi ieri in un ristorante vicino all’Olimpico — che andrà a Milano. La Roma spera che la questione possa risolversi entro fine mese. Continua invece a proporre Donnarumma (entrambi i fratelli) Raiola, con il portiere disposto anche a ridursi l’ingaggio pur di giocare la Champions in giallorosso. Ma Monchi, a fronte di un’eventuale partenza di Alisson, sarebbe orientato su Areola o Meret. Niente fumata bianca per il rinnovo di Florenzi, intanto, con il club che offre 3 milioni e il giocatore che vorrebbe invece una base di 4,5.

(La Repubblica – F. Ferrazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA