“Tranquilli, Cristante vi sorprenderà”

253
Bryan Cristante

NOTIZIE AS ROMA CRISTANTE – Cristante tornerà a casa, nel suo Friuli Venezia Giulia, anche se quello stadio non è che poi gli porti così fortuna: finora nelle tre gare che ci ha giocato non ha mai vinto, perdendo con Pescara e Atalanta e pareggiando (con gol) ancora con la Dea.

Avrebbe voluto esserci anche lui, Alberto Romano, che lo ha allenato tre anni prima che passasse al Milan. Ma gli impegni calcistici glielo impediranno. “A portarlo in rossonero fu Mauro Bianchessi, all’epoca capo scouting del Milan ed oggi responsabile del vivaio della Lazio – racconta alla Gazzetta dello Sport il responsabile della scuola calcio della Liventina, che nel 2008 vinse lo scudetto Allievi dilettanti e che ha allenato nei vivai di Reggina e Padova –. Ecco perché la scorsa estate anche la Lazio lo voleva, Mauro stravede per Bryan”.

Ha iniziato da centrocampista?
“Sì, ha sempre fatto quel ruolo lì, anche se quando era bambino la sua struttura fisica lo aiutava molto a fare la differenza. Ho sempre detto che mi ricordava fin da piccolo Busquets, anche se lui ha più propensione ad andare per fare gol”.

Adesso, allora, si tratta di fare l’ultimo salto in avanti.
“Roma è esigente, non è una piazza facile. Ma io so che lui sta bene ed è uno caparbio, che non si arrende di fronte alle difficoltà.Insomma, gli ostacoli non lo spaventano di certo. Presto vedrete un ottimo Cristante, ne sono certo”.

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA