Josè Mourinho, Antonio Conte

AS ROMA NEWS TOTTENHAM CONTE MOURINHO – Il tempo che passa, a volte, è in grado di stemperare anche storiche antipatie. Così Antonio Conte, dopo mille durissimi scontri dialettici, ieri ha teso virtualmente la mano a José Mourinho, proprio alla vigilia dell’amichevole che stasera li vedrà avversari.

“Le ruggini? Ora abbiamo un rapporto di reciproco rispetto, la storia del calcio ha dimostrato quello che siamo. In passato, comunque, sia io che lui abbiamo avuto problemi anche con altri tecnici. Abbiamo la massima stima l’uno dell’altro. Prima della partita ci saluteremo in modo normale”, dice il tecnico a La Gazzetta dello Sport.

“La Roma e noi abbiamo lo stesso obiettivo: contrastare le superpotenze che comandano in Inghilterra e in Italia. Entrambi stiamo lavorando bene e quindi può essere un buon paragone. Noi ce la dobbiamo vedere con Manchester City, Liverpool, Arsenal, Manchester United, mentre i giallorossi con squadre importanti come Inter, Milan e Juve”.

L’unica malinconia la riserva per la Conference League, da cui il Tottenham nella scorsa stagione fu estromesso nei giorni caldi del pandemia. “Non ho trovato leale da parte della Uefa estrometterci dalla Conference. Siamo stati esclusi non per volontà nostra, ma perché non si è trovata una data per giocare a causa del Covid. Strano che la nostra lega e la Uefa non abbiano saputo trovare un punto d’incontro. Non è stato onesto per il club e i calciatori. Potevamo essere protagonisti e arrivare fino in fondo. Visto che non l’abbiamo vinta noi, comunque, sono contentare l’abbia vinta la Roma”.

FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SCARICA L'APP DI ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID