Paulo Dybala

AS ROMA NEWS ASCOLI – Dopo giorni di allenamento e soprattutto il bagno d’amore giallorosso vissuto martedì sera al Colosseo Quadrato, ieri pomeriggio a Trigoria è arrivata la prima partita con la maglia della Roma di Paulo Dybala.

Come riferisce La Repubblica, un esordio atipico contro l’Ascoli, vissuto tra le mura blindatissime di Trigoria, lontano da telecamere e tifosi. L’argentino è stato schierato titolare nel tridente d’attacco insieme ad El Sharaawy e Volpato, giocando tutto il primo tempo senza trovare il gol. L’Ascoli ha vinto 1- 0 grazie alla rete di Botteghin, in quella che è stata poco più che una sgambata infrasettimanale utile soprattutto a mettere minuti nelle gambe.

Diversi i big tenuti a riposo, da Pellegrini a Zaniolo, insieme a Karsdorp, Abraham e Smalling. Nonostante una condizione fisica ancora lontana, Mourinho però ha voluto regalare i primi minuti in campo a Paulo Dybala. Per l’esordio ufficiale e vedere finalmente l’argentino in campo bisognerà aspettare ancora qualche giorno: appuntamento sabato sera alle 20.15, nell’amichevole di Haifa contro il Tottenham. E per un Dybala che gioca c’è un Wijnaldum che freme.

Gli indizi social dell’olandese ormai non si contano più, tra like evidenti e post sibillini, la volontà del centrocampista è chiara ormai da giorni. Roma e PSG continuano a trattare a oltranza, con il club francese che ha aperto al prestito ma continua a chiedere il pagamento di tutto lo stipendio. Di contro c’è la Roma che non vuole garantire i 9 milioni netti l’anno al calciatore e spinge per portare la trattativa sulle sue condizioni salariali – con metà dell’ingaggio pagato dal PSG.

Sono ore calde in una guerra di nervi e numeri tra i due club, con la Roma che spinge al massimo per avere la fumata bianca entro il weekend. Nel mezzo c’è Wijnaldum che ha dato apertura totale alla proposta della Roma e anche ieri non si è allenato nella seduta giornaliera organizzata dal club a Parigi con gli “epurati”.

Il calciatore ha fretta di venire alla Roma e non fa nulla per nasconderlo. Ma i tempi cominciano ad essere stretti, con altri club di Premier che chiedono insistentemente all’entourage la situazione. Wijnaldum ha dato priorità e la sua parola alla Roma e si aspetta nelle prossime ore la sterzata decisiva. Nel frattempo si muove anche il mercato in uscita con Carles Perez che vuole solo il Celta Vigo. La Roma vorrebbe la cessione a titolo definitivo, al massimo un prestito con obbligo di riscatto, ma il club galiziano per ora non si muove dal prestito secco con un contributo sull’ingaggio dello spagnolo.

FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SCARICA L'APP DI ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID