Georginio Wijnaldum

CALCIOMERCATO AS ROMA WIJNALDUM – Un centrocampo di muscoli e polmoni e un attacco più cattivo. La Roma di Mourinho e Tiago Pinto prepara i primi due colpi per colmare il gap con chi l’ha preceduta in un’annata da dimenticare. La lista portoghese dei due reparti è lunga, scrive Leggo.

A centrocampo l’arrivo dello Special One presuppone un cambio di gerarchie peraltro già intravisto in questo finale di stagione con Cristante e Darboe che hanno preso il sopravvento su Villar e Diawara. Manca, però, almeno un top player.

Per questo si è intensificato il pressing su Wijnaldum già vicino a Trigoria nel 2015. L’olandese lascerà il Liverpool a parametro zero dopo aver vinto di tutto e di più. A 31 anni cerca l’ultimo grande contratto e in Europa sono in tanti sulle sue tracce compresa l’Inter di Conte. La Roma non può garantirgli subito la Champions, ma oltre alla carta Mourinho può assicurargli un ruolo da leader e un triennale da 4,5 milioni. Difficile ma non impossibile.

Poco distante c’è Renato Sanches del Lille, scuderia Mendes, che però costa 30 milioni. In attacco il preferito sarebbe Vlahovic, sogno proibito di Pinto da tempo. La Fiorentina spara alto (50 milioni) ma sa di non poter pretendere la luna vista la volontà del giocatore di fare le valigie e di rifiutare ogni proposta di rinnovo. I contatti sono continui. Il serbo volerebbe volentieri da Mourinho dove troverebbe una chioccia come Dzeko ma l’affare più alla portata (almeno per questa stagione) risponde forte al nome del Gallo Belotti in uscita dal Toro e prendibile per meno di 20 milioni.

I soldi potrebbero arrivare da cessioni inaspettate. La Roma, infatti, valuterà proposte per Veretout e Ibanez mentre sponda Inter si sarebbero proposti Sensi e Sanchez. Ritorno di fiamma di audience, infine, per la serie tv dedicata a Mourinho (ai tempi del Tottenham) in onda ormai da agosto su Amazon Prime.

© RIPRODUZIONE RISERVATA