Josè Mourinho

ULTIME NOTIZIE AS ROMA LECCE MOURINHO – È bastato un tempo giocato ad un buon livello, alla Roma, per superare 3-1 all’Olimpico il Lecce e raggiungere l’Inter nei quarti di finale in gara unica (si giocherà a San Siro tra l’8 e il 10 febbraio) di Coppa Italia, scrive il Corriere della Sera.

Sulla vittoria romanista ci sono le firme di Marash Kubulla, che ha pareggiato l’iniziale vantaggio leccese firmato dall’ex Calabresi, Tammy Abraham (quindicesimo gol stagionale) ed Eldor Shomurodov, che ha chiuso definitivamente i conti. Alla fine Mourinho non è soddisfatto.

«Non possiamo rinunciare – le parole del tecnico portoghese – ad alcuni giocatori, la nostra rosa ha dei limiti e li conosciamo, Maitland-Niles e Sergio Oliveira ci hanno fatto migliorare. Ai quarti con l’Inter manca ancora un po’ di tempo, c’è la sosta, ma quella di Inzaghi è la rosa più forte in Italia e quindi per noi è la partita più difficile, cercheremo di essere la sorpresa. Per il ritorno a San Siro mi devo preparare, cercare di non avere emozioni, sicuramente non sarò insultato perché quella gente non dimentica».

Il tecnico portoghese conferma la sua fiducia nel progetto giallorosso. «Dal punto di vista emozionale e dell’empatia, io sono veramente felice di lavorare per la Roma: da uno a dieci sono felice undici, non potrei essere più contento. Dal punto di vista calcistico, giocare per finire tra il quarto e l’ottavo posto non è quello che voglio, però è solo un momento. È un progetto diverso e il prossimo anno saremo migliori. Contro il Lecce, soprattutto nel primo tempo, ho avuto molta frustrazione perché abbiamo fatto una partita orribile. In questo momento, però, non cambierei questo progetto con un altro: ho dato la mia parola per tre anni, e non me ne andrò prima».

Tra i protagonisti Kumbulla, al primo gol stagionale dopo quelli dello scorso anno contro lo Young Boys in Europa Legue e contro il Milan in campionato. Mourinho dopo la gara col Cagliari aveva parlato molto bene dell’ex difensore del Verona, che ieri si è ripetuto. «Sono contento del mio gol e della vittoria. – le sue parole – Venivo da un periodo non positivo, cerco di raccogliere i frutti del lavoro che ho fatto. Nei quarti di finale l’Inter, dovremo giocare diversamente per vincere, ora però pensiamo alla gara con l’Empoli».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
SCARICA L'APP DI ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID