Paulo Dybala

AS ROMA NEWS DYBALA – Smaltito il panettone, la Roma ha ripreso a lavorare ieri pomeriggio a Trigoria. Agli ordini di José Mourinho, rientrato in mattinata dal Portogallo dove ha trascorso il Natale e respinto al mittente (definitivamente?) l’offerta della federazione per guidare la Nazionale, c’erano quasi tutti, scrive il Corriere della Sera.

L’assenza è però di quelle importanti, perché si tratta di Dybala, per cui non è ancora stata fissata una data di rientro certa. Presumibilmente, fanno sapere da Trigoria, sarà a disposizione entro la fine dell’anno, ma la “finestra” utile per averlo a disposizione già il 4 gennaio contro il Bologna è sempre più ristretta.

Gli argentini della Juventus, Di Maria e Paredes, sono attesi a Torino giovedì prossimo insieme all’altro finalista Rabiot e l’intenzione di Allegri è di fargli saltare la prima a Cremona, mentre per Lautaro Martinez all’Inter non c’è una data fissata. Una consolazione solo parziale per la Roma, visto che Dybala ha già dimostrato di essere più decisivo per i giallorossi di quanto non lo siano stati i connazionali per le loro squadre di club.

Se il rientro dovesse slittare a dopo il 30, sarebbe quasi impossibile vederlo alla ripresa, anche se Mourinho ha fatto capire in passato di non considerare la “Joya” un calciatore come gli altri, e i numeri gli danno ragione.

Gli equilibri del gruppo, però, sono altrettanto importanti e se è vero che Dybala in questo periodo in Nazionale si è allenato forse più dei compagni, che hanno prima usufruito di una settimana di ferie e poi hanno partecipato ad una tournée poco probante come quella in Giappone, lo è altrettanto che l’argentino non gioca una partita da titolare dal 9 ottobre, giorno in cui si è fatto male calciando un rigore contro il Lecce.

La scelta definitiva spetterà comunque a Mourinho, che prima del 2 non avrà a disposizione nemmeno Solbakken, che si sta allenando da solo perché non ha avuto il via libera dal Bodo/Glimt. Ha lavorato a parte Wijnaldum, ma non c’è allarme: nel programma che porterà al suo recupero completo, dovrà alternare giorni in cui si allenerà di più con la squadra ad altri in cui dovrà lavorare da solo. Le buone notizie arrivano da Smalling e da Tahirovic: l’inglese è rientrato in gruppo dopo lo stop precauzionale dovuto alla lieve distorsione alla caviglia rimediata contro il Casa Pia; l’ex Primavera ha definitivamente smaltito il problema muscolare avuto in Giappone ed è disponibile.



FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LEGGI TUTTOCALCIOWEB.INFO

🚨SEGUICI IN DIRETTA🚨