C’è già l’accordo: Radja Nainggolan resta alla Roma. Sabatini formalizzerà a breve con il procuratore, Alessandro Beltrami, già incrociato ieri a Milano, l’adeguamento del contratto che accontenterà le richieste (fin troppo esplicite) del giocatore. Non dovrebbe essere modificata la durata del contratto, che scade nel 2020 ed è stato firmato lo scorso anno in coincidenza con la risoluzione della comproprietà con il Cagliari. Cambieranno però gli emolumenti: a oggi Nainggolan guadagna circa 3 milioni netti più i bonus che possono spingerlo fino a sfiorare quota 4. L’idea è di alzare la parte fissa di circa mezzo milione, senza esagerazioni. Nainggolan accetterà perché ha deciso di non cedere alla tentazione-Chelsea, nonostante il corteggiamento insistente di Antonio Conte. Bisogna lasciare uno spiffero all’imponderabile: se il Chelsea, o chiunque altro, si presenta a Trigoria con un’offerta superiore ai 40 milioni, Sabatini la dovrà valutare. Per necessità e opportunità. Ma non esistono avvisaglie, sotto questo aspetto.

(Corriere dello Sport)

FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SCARICA L'APP DI ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID