Paulo Fonseca

ULTIME NOTIZIE AS ROMA FONSECA – Insieme per forza, fino alla fine che è vicina ma si preannuncia più triste del previsto. La Roma e Fonseca continueranno ancora per 5 partite poi si saluteranno. Ieri il tecnico ha concesso curiosamente un giorno di riposo alla squadra nonostante il ritorno con il Manchester di giovedì, scrive Leggo.

Lui però a Trigoria è andato lo stesso convocato dai Friedkin scossi dal doppio ko con Manchester e Samp. E pure dalla parole nel post partita sul valore della rosa da settimo posto. Paulo si è presentato col suo procuratore e prima di entrare è stato sorpreso a fumare nervosamente. L’incontro è durato poco meno di un’ora e ha visto i Friedkin (soprattutto Ryan) chiedere ripetutamente al portoghese spiegazioni su quanto sta accadendo.

Poi la fatidica domanda: Te la senti di continuare? Fonseca ha risposto positivamente pur ammettendo le difficoltà in cui naviga la squadra che rischia di bucare pure la partecipazione alla Conference League. Niente dimissioni quindi e niente esonero. Per ora. Anche perché le alternative mancano. A cinque partite dalla fine (derby compreso) l’unica soluzione sarebbe quella interna ma non ci sono i Montella o Andreazzoli di turno visto che pure Alberto De Rossi a breve lascerà Trigoria e che il turco Tanrivermis ha solo 30 anni.

L’occasione per cambiare le sorti della Roma era capitata a gennaio ma il gol di Pellegrini allo Spezia aveva convinto il club ad aspettare. Una decisione, a posteriori, sbagliata. A testimoniarlo i risultati del fallimento di Fonseca: 101 gol subiti in due stagioni e un rendimento biennale che non si vedeva dai tempi di Giagnoni nel 1977-’79.

Rimediare ora è impossibile, pensare a un futuro migliore è auspicabile. A fine maggio Fonseca svuoterà l’armadietto e probabilmente si trasferirà in Premier. Al suo posto dovrebbe arrivare Sarri che ha già dato l’ok (biennale da 4,5 milioni) ma ancora non ha incontrato di persona i Friedkin. L’ex tecnico di Napoli e Juve è impaziente. Le alternative italiane sono Juric e De Zerbi. Stagione finita, infine, per Pau Lopez che si opererà alla spalla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA