E per l’Italia in maglia verde domani la carica dei 50mila

46
Roberto Mancini

NOTIZIE NAZIONALE ITALIA-GRECIA – Lo stadio Olimpico prepara la festa pure per la Nazionale. Sono previsti, infatti, 50mila spettatori per la sfida di domani alla Grecia che può valere il pass finale per il prossimo Europeo. I botteghini registrano già 42mila biglietti staccati, ma mancano più di 48 ore e l’obiettivo di vedere finalmente l’Olimpico pieno è vicino, nonostante le polemiche per la maglia verde che sarà indossata dagli azzurri.

L’Italia d’altronde manca da Roma addirittura dal 2015 (vittoria sulla Norvegia) e nelle sue fila ha tanti giocatori dei due club capitolini: Zaniolo, Mancini, Cristante, Spinazzola, Immobile e Acerbi. Ma la febbre azzurra è soprattutto merito di Roberto Mancini – che presto potrà contare su Vialli come capo delegazione – capace di ricreare entusiasmo intorno a una Nazionale che appena un anno e mezzo fa guardava il Mondiale da spettatrice.

I risultati positivi, un gioco tornato dominante e l’esplosione di tanti giovani (da Sensi a Barella passando per Zaniolo e Chiesa) hanno riavvicinato i tifosi azzurri all’Italia. Proprio Mancini, una volta ottenuta la matematica qualificazione, firmerà il rinnovo fino al 2022. E quindi fino al Mondiale in Qatar. E’ pure il riscatto del tanto bistratto Olimpico che sta vivendo un periodo di riscatto visto pure il ritorno in massa dei tifosi laziali. Un’ottima notizia in vista della cerimonia inaugurale e della gara d’apertura dell’Europeo che si terrà proprio a Roma il 12 giugno 2020.

In uno stadio che ha vissuto le Notti Magiche del 1990 (l’unica sconfitta con l’Argentina in semifinale arrivò al San Paolo Napoli) e che ospiterà proprio l’Italia nel primo Europeo itinerante della storia del calcio. Sarebbe stata anche una bella occasione per salutare De Rossi, ma l’ex capitano romanista e campione del mondo ha accusato una nuova lesione muscolare e non tornerà col Boca prima di novembre.

(Leggo)

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA
loading...