Josè Mourinho

ULTIME NOTIZIE AS ROMA MOURINHO – Cinque anni fa, quando la Roma scelse Luciano Spalletti per sostituire Rudi Garcia, ci fu una surreale giornata a Trigoria. Da una parte il francese che allenava, dall’altra il toscano che a Miami firmava il contratto. Stavolta nessun imbarazzo, scrive il Corriere della Sera.

Fonseca lavora con la squadra in vista del derby (Smalling, Veretout e Spinazzola ancora a parte, oggi almeno l’inglese proverà a forzare), mentre Mourinho a casa lavora sulla Roma del futuro. È lo stesso portoghese a mostrarlo sui social attraverso un video in cui lo si vede al computer mentre studia i giocatori giallorossi, in particolare Riccardo Calafiori.

Il video è diventato subito virale tra i romanisti, che ormai aspettano solo di vederlo sbarcare nella Capitale e chiedono continuamente informazioni su un’eventuale apertura dello stadio Olimpico per accoglierlo.

Intanto, almeno virtualmente, in 40mila hanno acquistato i biglietti per il derby (incasso devoluto a Roma Cares, esauriti la Curva, i Distinti Sud e la Tevere) con la speranza che la Roma riesca a fare bene nell’ultimo vero impegno della stagione, quello che sta più a cuore alla gente. «Speriamo di vincere», ha detto Pedro, che poi ha garantito di «stare bene alla Roma».

Sarà Mourinho a decidere chi potrà essere utile o meno al suo progetto e anche per questo si divide tra tv e computer tutti i giorni. Si informa, valuta e si fa raccontare tutto quello che accade perché il valore umano andrà di pari passo con quello in campo.

Ecco perché il nome di Marco Amelia nello staff, per quanto non ancora certo, potrebbe essere di quelli adatti a Mourinho, che ama avere ex giocatori esperti del territorio nel suo gruppo di lavoro, e alle sue idee. Ancora dieci giorni e poi Fonseca saluterà definitivamente e non ci sarà più tempo per gli imbarazzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA