Josè Mourinho

AS ROMA NEWS DERBY MOURINHO – Due mesi per chiudere bene la stagione e gettare le basi per la Roma del futuro. Perché la prima vera svolta del cammino iniziato lo scorso luglio sotto la guida di José Mourinho può arrivare già quest’anno, scrive Il Tempo.

Il derby di domenica scorsa rappresenta forse il punto più alto della gestione targata Special One: oltre ad aver regalato ai tifosi una serata indimenticabile, la prova di Pellegrini e compagni consente di affrontare l’ultima sosta in piena lotta per l’Europa League e con un quarto di finale di Conference League ancora da giocare.

Una situazione differente rispetto a quella di un anno fa. Dopo 30 giornate Fonseca era settimo con 54 punti – 3 in più di quelli raccolti finora da Mou – ma la squadra si presentò scarica al rush finale, concludendo la stagione con la qualificazione alla Conference acciuffata all’ultima giornata arrivata grazie a un pareggio a La Spezia.

La crescita del gruppo di Mourinho dall’inizio del 2022 ad oggi è testimoniata dai numeri oltre che dai risultati. In campionato la Roma non perde dal 9 gennaio: dal passo falso con la Juventus sono 9 i risultati utili consecutivi – in Coppa Italia invece è arrivata una sconfitta l’Inter – arricchiti dall’ottavo europeo superato contro il Vitesse.

Un passo in avanti coinciso con l’esplosione di Abraham: l’inglese – 23 gol stagionali – è il terzo marcatore della A (15) e in giallorosso ha totalizzato già 3.174 minuti in campo saltando solo due gare. Nei prossimi giorni il centravanti, alle prese con una lombalgia che lo ha costretto a rinunciare alla Nazionale, si godrà un po’ di riposo così come gli altri giocatori rimasti nella Capitale.

In vista del tour de force in programma dalla prossima settimana a fine maggio, Mourinho ha concesso alla squadra 5 giorni liberi: tutti i calciatori seguiranno un programma personalizzato ma rientreranno a Trigoria lunedì. Shomurodov, Kumbulla, Diawara, Zalewski, Darboe, Felix e Bove torneranno giovedì 31 marzo dagli impegni con le rispettive Nazionali mentre Vina si riaffaccerà al Fulvio Bernardini il giorno successivo. Il rientro di Mancini, Pellegrini, Cristante, Zaniolo e Rui Patricio invece dipenderà dal percorso di Italia e Portogallo nei playoff per le qualificazioni al Mondiale.

Nel frattempo l’effetto derby sembra riflettersi sui dati della biglietteria: sono già 38mila i biglietti venduti per Roma-Bodo Glimt. Società: Francesco Calvo concluderà il suo incarico alla fine del mese. L’ex Chief Operating Officier, rimasto come consulente, saluta la Roma per far ritorno alla Juve. Intanto Tiago Pinto lavora al futuro: l’altro ieri il generale manager è volato a Parigi per incontrare alcuni procuratori iniziando a lavorare al mercato estivo.

FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SCARICA L'APP DI ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID