Roma, a gennaio altra rivoluzione

Monchi

NOTIZIE CALCIOMERCATO ROMA – Sarà un mercato di riparazione, nel vero senso della parola. Anzi se sarà possibile Monchi attuerà la fase 2 della rivoluzione iniziata a luglio e non del tutto azzeccata. Il ds spagnolo, infatti, è già all’opera per cedere chi finora ha deluso o chi cerca più spazio per dare il benvenuto a chi, sulla carta, può migliorare la rosa di Di Francesco. L’obiettivo del ds – che in estate ha accolto tra Fiumicino e Ciampino 13 acquisti – è quello di cambiare il nome a 4-5 armadietti a Trigoria.

Sul banco delle cessioni ci sono: Marcano, Karsdorp, Bianda, Coric e Perotti. Il primo potrebbe ricalcare le orme di Moreno, il messicano acquistato nel giugno 2017 e ceduto dopo appena 5 presenze alla Real Sociedad generando pure una piccola plusvalenza. Nel caso dello spagnolo (solo 4 apparizioni finora) la plusvalenza sarebbe assicurata visto che è arrivato in estate a parametro zero. Al suo posto Di Francesco vorrebbe Gianluca Mancini, ultimo luccicante prodotto del vivaio dell’Atalanta.

I rapporti col club bergamasco, dopo l’affare Cristante, sono ottimi e si potrebbe ricreare una formula simile a quella che ha portato il centrocampista a Roma: prestito biennale più obbligo di riscatto a cifre leggermente inferiori (25 milioni). L’affare potrebbe chiudersi a gennaio, ma l’Atalanta vorrebbe trattenere il difensore fino a giugno. Per l’immediato c’è sempre Nastasic che si offre e il turco del Galatasaray Kabak che vista l’età (18 anni) prenderebbe però il posto del deludente Bianda destinato ad andare in prestito in serie B.

La priorità per Di Francesco resta il centrocampista, anzi un regista che possa affiancare Nzonzi e dare fiato a De Rossi che continua a combattere con l’infiammazione al menisco destro. Non è un segreto la corte ad Herrera che fatica a trovare il rinnovo col Porto nonostante le dichiarazioni di facciata. Sul taccuino di Monchi c’è pure van de Beek dell’Ajax per il quale sarebbe decisivo l’intervento di Raiola.

Oltre agli acquisti c’è pure da blindare Lorenzo Pellegrini finito nel mirino dello United. Le due parti dovrebbero arrivare a un accordo per eliminare la clausola da 30 milioni. In uscita dal reparto c’è Coric che fatica a trovare spazio e potrebbe essere ceduto in prestito a Cagliari o Parma. Poi ci sono le grane Karsdorp e Perotti. I due, tra infortuni ed esclusioni tecniche, hanno giocato rispettivamente 98 e 90 minuti fin qui.

Il terzino olandese a Roma non riesce ad integrarsi e potrebbe far ritorno al Feyenoord o finire al Fenerbahçe mentre l’argentino era già stato messo sul mercato in estate ma aveva rifiutato diverse offerte. Al loro posto Monchi vorrebbe Darmian (mai utilizzato da Mou nello United) e uno tra Cornet (Lione), Salvio (in scadenza col Benfica) o Hazard junior (Borussia Moenchengladbach).

(Leggo – F. Balzani)

APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER APPLE
APP ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID

© RIPRODUZIONE RISERVATA