Francesco Totti, capitano della Roma

(Gazzetta dello Sport – C. Zucchelli) In Russia non vedono l’ora. E infatti i media di Mosca lo hanno accolto con titoli “soft”: “Un italiano importantissimo in arrivo”, oppure: “L’Italia manda la sua stella“. Francesco Totti è partito stamattina per la Russia per partecipare al “Giubileo delle Leggende”, torneo che si giocherà domani e dopodomani nella piccola arena sportiva del complesso olimpico Luzhniki. Proprio nell’anno in cui la Nazionale non parteciperà al Mondiale. “La leggenda è in arrivo”, si legge oggi sui siti russi, che ricordano come Totti abbia smesso di giocare solo “il 28 maggio, facendo piangere un intero paese”. Dopo la Georgia, sarà quindi questa la seconda volta in cui Totti tornerà in campo (anche se ridotto) all’estero. Persino sul sito del comune di Mosca il suo arrivo è annunciato come un grande evento: “Siamo felicissimi della presenza di tante stelle (tra cui Frank de Boer, Litmanen e Stoichkov), soprattutto della leggenda italiana Francesco Totti”. Queste le parole Nikolai Gulyaev, capo del dipartimento dello sport e del turismo di Mosca.

DI BIAGIO IN CAMPO — Ad allenare lo storico capitano della Roma, nelle vesti di allenatore-giocatore, sarà Di Biagio che, appena sbarcato a Mosca con gli altri ex calciatori, accolti dalla neve, ha letto le dichiarazioni di Costacurta che ha di fatto ufficializzato che sarà lui, salvo sorprese, a guidare la Nazionale italiana nelle prossime amichevoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA