Kostas Manolas

NOTIZIE AS ROMA MANOLAS – Un sospiro di sollievo (parziale) dopo la grande paura: Manolas non ha riportato fratture o lesioni muscolari alla caviglia. Almeno questa è la prima diagnosi arrivata dopo gli accertamenti strumentali effettuati in Grecia. Il difensore era stato costretto a lasciare il campo quasi alla mezz’ora del primo tempo della partita della sua nazionale, contro la Finlandia, per una distorsione alla caviglia destra.

Tanta la paura iniziale, e il dolore, per il giocatore, che ha temuto conseguenze gravi, lasciando con il fiato sospeso la Roma e i suoi tifosi. Ieri invece sono arrivate le rassicurazioni: escluse conseguenze gravi, anche se oggi, quando Manolas rientrerà nella capitale, verrà visitato anche dai medici giallorossi e le sue condizioni verranno valutate in maniera definitiva. Resta comunque a rischio la gara con l’Udinese, in programma alla ripresa del campionato dopo la sosta, e quella di tre giorni dopo con il Real Madrid, all’Olimpico (è pronta la coppia Fazio-Juan Jesus).

Se però dovessero arrivare anche in queste ore rassicurazioni sulle condizioni della caviglia, il difensore greco potrebbe provare a farcela almeno per la Champions, serata per cui lo stadio presenterà il “tutto esaurito” e in tribuna siederà Pallotta. La notte del Real all’Olimpico farà da cornice all’ingresso ufficiale di Totti nella Hall of Fame romanista, per quella che sarà una festa commovente da celebrare prima della sfida.

Sta lavorando in questi giorni, Daniele De Rossi, intenzionato a tornare a disposizione di Di Francesco per Udine. Il capitano giallorosso sta gestendo il problema legato all’infiammazione al ginocchio, attraverso un lavoro mirato al rinforzo muscolare e a una terapia alternativa all’intervento che il giocatore sta cercando di scongiurare per non allungare di mesi il suo recupero.

Intanto Schick, dal ritiro della sua nazionale, fa sapere: « Io voglio restare a Roma, ho tutto ben chiaro, voglio rispettare il contratto e arrivare in alto. Sono contento del mio primo gol stagionale arrivato contro la Sampdoria e sono convinto che più opportunità avrò e più le reti arriveranno. Non sono ancora al meglio, mi mancano minuti e ho bisogno di giocare per arrivare a una forma migliore» . E chissà se Di Francesco darà la possibilità all’attaccante ceco di trovare continuità, facendolo giocare anche contro l’Udinese.

(La Repubblica – F. Ferrazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA