Pinzolo per pochi intimi, poi tutti in America per quella che sarà la fase più calda della preparazione per la prossima stagione. Il primo ritiro ai piedi delle Dolomiti di Brenta non vedrà la Roma al gran completo, e non solo per l’attesa dei colpi di mercato che ancora tardano ad arrivare. Molti dei giallorossi attualmente in Nazionale salteranno la prima settimana di preparazione, perché – come da contratto – hanno diritto a un mese di ferie. Per De Rossi ed El Shaarawy, ad esempio, scatterà tra una settimana, dopo il doppio impegno in maglia azzurra contro Liechtenstein (gara di qualificazione ai prossimi mondiali di Russia) e Uruguay. Strootman ieri titolare contro la Costa d’Avorio tornerà in campo venerdì contro il Lussemburgo, Dzeko e Manolas si incrociano il 9 a Zenica, Nainggolan e Vermaelen lo stesso giorno giocheranno con l’Estonia. Per Rudiger, dopo la Danimarca, il 10 c’è il San Marino. Salah aveva in agenda solo un test contro la Libia, ma il suo futuro è un punto interrogativo. Fazio e Paredes gireranno il mondo con l’Argentina: prima tappa in Australia contro il Brasile, poi Singapore il 13. Saranno gli ultimi a staccare la spina, per cui voleranno direttamente negli States. Per gli altri appuntamento a Trigoria il 5 luglio e dal 7 al 14 Pinzolo, dove l’11 ci sarà un’amichevole in famiglia, poi un’altra prima di chiudere le valigie con avversario da stabilire. Il 16 si parte in direzione Detroit, dove il 19 giocheranno con il Psg, poi faranno base a Boston. Il 25 in New Jersey sfideranno il Tottenham e il 30 la Juventus a Foxborough, vicino la città di Pallotta. Il 10 agosto la Roma disputerà il Torneo Puerta a Siviglia.

(Il Tempo – E. Menghi)

FOTO: Credit by Depositphotos.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SCARICA L'APP DI ROMAGIALLOROSSA.IT PER ANDROID