Edin Dzeko

NOTIZIE AS ROMA DZEKO Edin, tocca a te. Ma stavolta sul serio. Senza musi lunghi, senza broncio, con meno errori e più gol, riferisce Il Messaggero.

Lettera (virtuale) aperta dei tifosi della Roma a Dzeko. E’ un momento un po’ così, nemmeno con la nazionale della Bosnia è andata bene, una sconfitta e un pari e due mezze gare (120 minuti su 180), solo una da titolare, ma la Roma è per Dzeko resta qualcosa di speciale, nonostante tutto. E’ stato sul punto di andare via tre volte e tre volte ha dimostrato in seguito che non era quella la strada giusta. La quarta, l’ultima estate, sembrava invece l’occasione con la maiuscula.

L’ingaggio è sempre pesante, specie di questi tempi: sette milioni sono un onere. Ecco perché il club vorrebbe abbassare l’ingaggio annuo, allungare il contratto e renderlo più gestibile. Magari incentivando lo stipendio con bonus che incidono minimamente sul bilancio. Progettando un futuro, chissà, anche post calcio. Magari da dirigente.

Dzeko fino ad oggi è ancora a quota zero nella casella dei gol segnati. Zero contro la Juventus, zero contro l’Udinese, mentre nella prima giornata a Verona era in panchina. Se poi andiamo a guardare il dato dal post lockdown, ci rendniamo conto che non è esaltante

Soltanto con l’arrivo di Spalletti si è sentito in discussione, perché la Roma aveva trovato l’assetto migliore con il falso nove (Perotti). A parte quella parentesi non è mai stato messo in dubbio la sua presenza, fino a diventare – con l’addio di De Rossi – capitano (primo straniero dopo 22 anni di egemonia romana). Quest’anno il suo alter ego è un giovane rampante, che arriva dal Real Madrid: Borja Mayoral, 23 anni. Che a Roma non ha intenzione – e lo ha apertamente dichiarato – di fare la riserva fissa.

Se lo spagnolo darà cenni di vita, non è escluso che Fonseca possa pensare ad un’alternanza anche in campionato e rimettere in discussione il ruolo da titolare di Edin, o magari farlo giocare insieme. Domani c’è il Benevento, molto probabilmente rivedremo Dzeko dal primo minuto, contro i campani ha segnato tre reti in passato (due al Vigorito, uno all’Olimpico), mentre Mayoral giocherà in coppa giovedì. Questo anche per una normale gestione delle forze. Dzeko ha 34 anni e non può presenziare sempre e Fonseca non vuole trovarsi a puntare su di lui- come accaduto in passato – anche da infortunato.  Ma serve un altro Edin, lui lo sa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui